Vicolo dei lavandai batte il Duomo: è il luogo del cuore dei milanesi

Milano Vecchia Milano

Milano 17 Febbraio – Il Corriere chiede e i milanesi rispondono: vicolo dei Lavandai batte il Duomo. E’ il risultato di un sondaggio a cui hanno risposto in 4000 per dire che il luogo del cuore ha il fascino e la magia di un piccolo vicolo della Vecchia Milano, dove il pulsare di un’anima antica è il profumo della tradizione, della fatica,  dell’autenticità. E’ il respiro di un canto popolare, quando i sentimenti erano verità e condivisione, quando nelle osterie si brindava alla vita, quando la voce di Milano era anima e cuore. Vicolo dei Lavandai per ritrovare la bellezza di una Milano nascosta, lontana dall’imponenza delle piazze, dallo sfavillio di una Darsena riproposta come un Luna Park, dai Monumenti rappresentativi della grande Storia. Vicolo dei Lavandai per ascoltare la milanesità del Naviglio, per ricordare una dimensione umana che oggi sembra scomparsa.vicolo lavandai1

 “In un anfratto del Naviglio Grande lo storico vicolo, recentemente restaurato, mantiene ancora intatta una centrifuga del primo ‘900 ed è archeologia di una vecchia Milano sconosciuta a molti dei suoi stessi abitanti. Prende il nome da un lavatoio che fino alla fine degli anni ’50 era usato dalle donne per lavare indumenti e biancheria. Il vicolo dei lavandai è un luogo incantevole dove con la fantasia si può tornare indietro nel tempo e immaginare i lavoratori dalle schiene curve a lavare i panni immersi nel ruscello. Oggi i locali della vecchia drogheria che vendeva sapone, candeggina e spazzole alle donne impegnate al lavatoio, ospitano il ristorante El Brellin che, con i camini e i soffitti a cassettoni, ha mantenuto intatta l´atmosfera del luogo.”(sito Navigli Lombardi)

Anche nel cuore di Alda Merini vibrava il canto del Naviglio e della sua magia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.