ATM: totalmente scordato il problema evasione sui mezzi di superficie (soprattutto di immigrati)

Milano

Milano 30 Gennaio – A sinistra il tema trasporti e Atm sta diventando ogni giorno di più terreno di proposte senza senso (Balzani e Majorino ogni giorno si superano in questo giochino), polemiche basate sul nulla e oggi di dichiarazioni auto-elogiative che non tengono conto della realtà.
Atm e l’assessore Maran si vantano dei dati sull’evasione ma omettono, in maniera piuttosto evidente e quindi sospetta, di citare la questione dell’evasione sui mezzi di superficie.
Inutile prendere in giro i milanesi che sanno benissimo che su bus e tram l’evasione è altissima. Ci sono intere linee come la 90-91 o quelle periferiche (per esempio la 56) dove sono tantissimi gli utenti che non pagano il biglietto.
Non dobbiamo inoltre nasconderci dietro un dito: i milanesi sono stanchi di essere costantemente fermati dai controllori (pochi tra l’altro..) mentre gli immigrati hanno ormai il lasciapassare automatico per il non pagamento.
Fino a quando dovremo assistere a questa disparità di trattamento? Atm sta studiando o no sistemi alternativi per limitare questo fenomeno? Ha valutato quanto costerebbe il ritorno dei bigliettai? Ha pensato all’inserimento di tornelli anche sui mezzi di superficie o a copiare esempi di altre città europee, come per esempio Londra, dove pochissimi entrano sui mezzi di superficie senza pagare il biglietto?

Silvia Sardone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.