La magia dell’arte nei paesaggi invernali (video)

Cultura e spettacolo

Milano 6 Gennaio – Un silenzio che è vita, poesia incanto. Quando la neve diventa irrealtà, trasfigurazione, sogno. E gli alberi parlano al cielo, nudi e contorti, rincorrendosi nelle strade deserte, dialogando con il candore, la pace. Nelle pennellate lunghe o nei tocchi leggeri che creano trine, nel linguaggio di un’emozione che respira l’infinito, nella grazia dei particolari innevati. E il bianco ha suoni diversi, tonalità diverse, sensibilità sempre nuove. E il gioco dei bambini irrompe per segnalare la gioia, l’acqua di un ruscello diventa cristallo, le case sono cubi di umanità nascosta. Così la neve continua a raccontare la sua favola.

(Il video potrebbe includere musica di proprietà di una terza parte.
“Musici di San Marco, Solisti di Zagreb-The Four Seasons: Concerto No. 4 in F Minor, Op. 8,4 “winter”: A”, registrazione sonora gestita da: BFM Digital .INgrooves)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.