Adottava gattini, li seviziava e ne inviava i filmati agli ex proprietari. A processo.

Lombardia

Milano 27 Settembre – Si fingeva amante dei gattini e, presi in affidamento, li torturava e seviziava, mandando poi le immagini alle persone che gli avevano dato gli animali. I fatti risalgono al 2014 ed è stato rinviato a giudizio un uomo di 40 anni, di Trescore Balneario (Bergamo). Ora è stata fissata per l’11 novembre l’udienza: il presunto ‘serial killer dei gatti’ è accusato di uccisione e maltrattamento di animali. L’Enpa chiederà di costituirsi parte civile nel processo. (Ansa)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.