PUBBLICA AMMINISTRAZIONE. LA SANITÀ LOMBARDA PAGA I FORNITORI IN TEMPI RECORD

Economia e Politica Lombardia

Milano 3 Marzo – Aumento del 41% del volume di fatture inviate alla Regione in una sola settimana, con un incremento del 30% dei fornitori coinvolti e una media di 28 giorni lavorativi nei tempi di pagamento. Sono questi alcuni dei risultati del processo di fatturazione elettronica avviato da Regione Lombardia lo scorso novembre 2014 e che si sta consolidando, con risultati importanti, nelle realtà del sistema sanitario regionale.

“In considerazione dell’efficienza del nostro sistema, Regione Lombardia ha deciso di anticipare l’avvio della fattura elettronica, prevista per legge a livello nazionale dal prossimo 31 marzo 2015. A distanza di pochi mesi – sottolinea Mantovani – stanno emergendo risultati davvero significativi che confermano ancora una volta la capacitàmantovani all’innovazione ed al continuo aggiornamento che tutti gli attori del sistema regionale sono in grado di mettere in campo di fronte ad ogni richiesta di cambiamento“.

Dal 17 novembre il sistema di fatturazione elettronica per le Aziende Sanitarie ha infatti gradualmente coinvolto, dopo le prime 6 aziende pilota (AO di Crema, AO di Lodi, AO di Desio e Vimercate, AO San Gerardo di Monza, AO Bolognini di Seriate, AO Sant’Anna di Como), complessivamente 38 Aziende Sanitarie su 49: AO provincia di Lecco, AO Istituti Ospitalieri di Cremona, AO di Melegnano, AO Fatebenefratelli di Milano, AO provincia di Pavia, AO Carlo Poma di Mantova, AO Papa Giovanni XXIII, AO Treviglio, AO G. Pini di Milano, AO Circolo di Busto Arsizio, AO Fondazione Macchi di Varese, AO S. Antonio di Gallarate, AO Civile di Legnano, AO S. Carlo Borromeo di Milano, AO Valtellina e Valchiavenna, AO Desenzano del Garda, AO Mellini di Chiari, AO Spedali Civili di Brescia, AO Salvini, AO S. Paolo di Milano, ASL di Milano, ASL della provincia di Mantova, ASL della provincia di Pavia, ASL della provincia di Lodi, ASL della provincia di Cremona, AO Istituti Clinici di Perfezionamento, ASL della provincia di Brescia, ASL della provincia di Milano 1, ASL della provincia di Varese, ASL provincia Monza e Brianza, ASL della provincia di Milano 2, AO L. Sacco di Milano. Si prevede il progressivo coinvolgimento di altre 5 Aziende a settimana fino al loro completamento, previsto per il 3 marzo 2015.