Sansonetti: “Vivo o morto Berlusconi va condannato” La persecuzione infinita del partito dei Pm

Non lo vogliono mollare. L’ordine del partito dei Pm è quello: prendetelo. Vivo o morto. Dead or alive, si diceva nel lontano west. Qui da noi è uguale. Nei prossimi giorni Silvio Berlusconi compirà 85 anni. Da una trentina d’anni è fra i tre o quattro leader politici più prestigiosi dei quali l’Italia disponga. Da altrettanti è il capo indiscusso della destra e […]

Leggi tutto

Sansonetti: “Travaglio guida i nuovi fascisti contro la Cartabia: cacciatela, difende ladri e mafiosi!”

Marco Travaglio, mi dicono quelli che lo conoscono, in questi giorni è sull’orlo della disperazione. Non sa più dove sbattere la testa. Lui fino a qualche mese fa era certo, e lo diceva sempre alla La Sette, che Draghi non avrebbe mai accettato di fare il presidente del Consiglio. E quindi Conte sarebbe durato in eterno, e dal momento che Conte […]

Leggi tutto

Sansonetti “Cartabia fa dimenticare la vergogna di aver avuto un ministro medievale come Bonafede”

Non so se Marta Cartabia riuscirà nei prossimi giorni o mesi a riformare alcuni dei pasticci orrendi combinati dal povero Bonafede nei tre anni passati a far guai a via Arenula. Non so se riuscirà a reintrodurre in fretta il principio sacrosanto e garantista e costituzionale della prescrizione. Non so se riuscirà a cancellare la “spazzacorrotti” (meglio dire la “spazzadiritti”), cioè la legge […]

Leggi tutto

L’onestà intellettuale di Sansonetti “Il partito dei Pm ha il potere più incontrollabile: quattro esempi”

Proviamo ad accostare quattro avvenimenti in apparenza lontanissimi tra loro: il processo a Salvini, le richieste di condanna ad otto anni di prigione per l’on. Nunzia De Girolamo, il rinvio a giudizio di Piero Fassino e i pestaggi nel carcere di Santa Maria Capua Vetere. Riassumo brevemente le quattro notizie e poi provo a fare qualche riflessione. PROCESSO A SALVINI. …Catania, la città […]

Leggi tutto

Sansonetti: Magistratopoli coinvolge i giornalisti al soldo dei servizi segreti

Dopo magistratopoli ora scoppia giornalistopoli. Ma se i giornali sono stati molto silenziosi sullo scandalo Csm (e restano per abitudine silenziosissimi su qualsiasi scandalo che riguardi i magistrati), ora diventano veramente muti su giornalistopoli. Muti al 100 per cento. È un ordine di scuderia. Non ci sarebbe niente di male. Le intercettazioni che toccano i più importanti giornalisti dei più importanti […]

Leggi tutto