Tesoriere ruba 500 mila euro dal canile per pagare debiti di gioco, la madre lo denuncia

Zampe di velluto
L’uomo ha amministrato le donazioni della struttura per cani e gatti dal 2018, ma vittima di ludopatia ha usato i soldi per coprire i suoi debiti al gioco

Quasi mezzo milione di euro per comprare cibo e cure destinati ai cani e gatti, ospiti nella struttura specializzata di Rubano, provincia di Padova, sono spariti. Volatilizzati tra il 2021 ed il 2022, per mano dell’ex tesoriere del canile, Massimiliano Rinaldi, il figlio dell’allora presidente Giovanna Salmistraro, che avrebbe usato la somma ingente per coprire dei debiti legati al gioco, essendo affetto da ludopatia. Quei 500 mila euro frutto di donazioni di privati e non di sovvenzioni pubbliche, significavano la vita per i tanti animali della struttura, scrive Il Gazzettino.

Ladro vittima di ludopatia

Eppure Rinaldi, tesoriere dal 2018, non avrebbe esitato a rubarli, mettendo a rischio la vita di tanti cani e gatti, ma scoperto l’inganno è stato iscritto nel registro degli indagati, accusato di appropriazione indebita. I fatti risalgono al giugno del 2022, quando l’uomo ha dapprima ha abbandonato la chat di WhatsApp dell’associazione, poco prima che sua madre di 72 anni, la presidente inviasse le dimissioni del figlio al consiglio direttivo, indicando il figlio come responsabile del furto ingente, perché vittima di ludopatia. Rinaldi, infatti, avrebbe svuotato anche il conto della madre e del padre, separato dalla donna.

Cosa è successo

Reso pubblico il responsabile dell’ammanco, Rinaldi si è impegnato a restituire la cifra rubata con assegni circolari, a patto che non venisse denunciato. Ma dopo alcuni mesi, i soldi non sono tornati indietro, così i primi di settembre è stata presentata una denuncia in questura, per appropriazione indebita. Nel frattempo anche la presidente Giovanna Salmistraro, ha presentato le dimissioni, ma l’inchiesta farà luce anche sugli anni passati, visto che l’uomo era tesoriere dal 2018. (Leggo)

1 thought on “Tesoriere ruba 500 mila euro dal canile per pagare debiti di gioco, la madre lo denuncia

  1. Comodo chiamarla LUDOPATIA!
    il suo vero problema è il.furto e si chiama LADROCINIO x di più aggravato x il fatto che molti animali avranno saltato il cibo! Metterlo a dugiugno x un bel po di tempo magari impara prima cosa vuol dire saltare i pasti e poi magari smette di giocare! Siamo abituati a giustificare tutto e tutti sarebbe ora di finirla!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.