Il Patriarca Kirill chiede una tregua per il Natale ortodosso. Putin accosente

Esteri

 Il leader spirituale russo, il patriarca Kirill, ha chiesto un cessate-il-fuoco in Ucraina in occasione del Natale ortodosso, celebrato questa settimana da entrambi i Paesi. “Io, Kirill, patriarca di Mosca e di tutta la Russia, faccio appello a tutte le parti coinvolte nel conflitto con un appello a cessare il fuoco e stabilire una tregua natalizia dalle 12 del 6 gennaio alle 00.00 del 7 gennaio in modo che la popolazione ortodossa possa assistere alle funzioni alla vigilia di Natale e nel giorno della Natività di Cristo”, ha affermato sul sito ufficiale della chiesa. Vladimir Putin ha ordinato un cessate il fuoco per il Natale ortodosso che durerà dal mezzogiorno del 6 gennaio alla mezzanotte del 7 gennaio. Il presidente russo, ha fatto sapere il Cremlino, ha incaricato il ministro della Difesa, Serghei Shoigu, di introdurre “un regime di cessate il fuoco” lungo tutta la linea del fronte in Ucraina, in coincidenza con le celebrazioni della Veglia e del Natale per gli ortodossi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.