Dal primo ottobre niente più mascherine su treni, metro e bus

Società

Resta invece l’obbligo, per un altro mese, all’interno delle Rsa e degli ospedali. Cartabellotta (Gimbe): “L’imminente decadenza dell’obbligo di mascherina sui mezzi pubblici contribuirà ad un ulteriore aumento della circolazione virale” 

Proroga dell’obbligo di utilizzo delle mascherine nelle Rsa e negli ospedali: è quanto prevede, si apprende, un’ordinanza che sarà firmata nelle prossime ore dal ministro della Salute, Roberto Speranza. Nessuna proroga, invece, per l’obbligo delle mascherine sui mezzi di trasporto. Le mascherine, dunque, da sabato prossimo (primo ottobre) non saranno più richieste su bus, treni e metropolitane.  Gimbe: “Contribuirà all’aumento della circolazione del virus” Non è d’accordo con la decisione il presidente della Fondazione Gimbe, Nino Cartabellotta: “La ripresa della circolazione virale è ben documentata sia dall’incremento del tasso di positività dei tamponi, sia dalla netta risalita dei nuovi casi che fa già sentire i primi effetti sui ricoveri in area medica”. “accanto alla ripresa delle lezioni scolastiche, alla maggiore frequentazione dei luoghi chiusi e all’elevata percentuale di reinfezioni – aggiunge – l’imminente decadenza dell’obbligo di mascherina sui mezzi pubblici contribuirà ad un ulteriore aumento della circolazione virale” ((GI)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.