Il Milan contribuirà a ricostruire lo stadio di Irpin, in Ucraina

Milano Milano Solidale

Dalla raccolta di fondi a quella di beni materiali, dalle aste di beneficenza agli special camp per i giovani. Queste ed altre le iniziative promosse dal Milan e da Fondazione Milan in sostegno alla popolazione ucraina, in quasi sette mesi di guerra. Mercoledì 21 settembre l’ex rossonero Andriy Shevchenko si è recato negli uffici di Casa Milan, al Portello, ed è stato accolto da un nutrito numero di tifosi, a cui ha autografato le maglie della collezione speciale, ispirate a quella indossata dall’ex Pallone d’Oro durante la finale di Champions League 2002/03, a Manchester, arricchite dai colori della bandiera ucraina.

Le maglie sono andate subito esaurite, permettendo di raccogliere 200mila euro per finanziare diversi progetti in favore della popolazione ucraina. Ora sono di nuovo disponibili alcune maglie, sia nel negozio fisico a Casa Milan sia online. Tra i progetti, Shevchenko ha annunciato che Fondazione Milan si è impegnata a ricostruire il Central City Stadium di Irpin, la città nella regione di Kyiv particolarmente devastata dai bombardamenti russi. Fin dal primo di marzo, a pochi giorni dallo scoppio della guerra, il Milan si è impegnato a costituire un canale di raccolta fondi e aiuti in favore della Croce Rossa italiana, per fornire kit di soccorso e medicinali alle persone colpite dalla guerra.

Il servizio di ascolto telefonico e i junior camp

E insieme al Comune di Milano (e a Shevchenko), Fondazione Milan ha sostenuto la realizzazione di un servizio telefonico di ascolto e orientamento in lingua ucraina (02.02.05) per favorire l’integrazione delle famiglie che si sono rifugiate nel capoluogo lombardo. Infine i junior camp, con cui la Milan Academy ha accolto bambini provenienti dall’Ucraina in alcune località italiane. “L’attenzione costante ai grandi temi sociali e il supporto alle diverse situazioni d’emergenza fanno da sempre parte del Dna del nostro club – ha dichiarato Paolo Scaroni, presidente di Ac Milan e Fondazione Milan – che in quanto istituzione sociale sente la responsabilità di contribuire tramite azioni concrete a promuovere un cambiamento positivo nella società. Siamo orgogliosi di essere al fianco di una leggenda come Shevchenko nel sostenere chi ne ha più bisogno e il nuovo progetto a Irpin, come la sua gradita visita di oggi, testimoniano la volontà di proseguire insieme in questo percorso”. (Milanotoday)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.