Il rapper Nicholas Lo Presti fugge dai domiciliari e poi si costituisce in diretta TikTok

Cronaca

Prima fugge dai domiciliari, poi si costituisce in diretta social. Nicholas Lo Presti, rapper di 29 anni che era scappato dai domiciliari la scorsa settimana, si è presentato in taxi alla caserma dei Carabinieri di Melegnano, nel Milanese, con un video TikTok che ha avuto oltre 800 mila visualizzazioni. Secondo quanto ricostruito da Il Cittadino di Lodi, Lo Presti era ai domiciliari dall’agosto 2020, quando i carabinieri lo avevano arrestato, insieme a un amico, a Gallipoli (Lecce) con l’accusa di fare la spola da Milano al Salento per spacciare sostanze stupefacenti. Nella casa presa in affitto, le forze dell’ordine avevano trovato oltre due chili e mezzo di hashish e due P38 senza matricola. Nei giorni scorsi, il 29enne si era presentato all’ospedale di Vizzolo Predabissi (Milano) per un problema alla caviglia causato dal bracciale elettronico. Il giorno seguente, quando i Carabinieri sono andati a casa sua con un nuovo dispositivo, il giovane ormai era sparito. Dopo aver fatto perdere le sue tracce per un paio di giorni, Lo Presti si è riconsegnato ai Carabinieri in diretta TikTok. Nel video pubblicato sui social, si vede il 29enne che citofona alla caserma dei Carabinieri presentandosi come «latitante venuto a consegnarsi alle autorità dello Stato». Lo Presti è stato arrestato dagli agenti milanesi e portato in carcere a Lodi. (Open)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.