Assicurazione auto: non più solo auto

Società

L’assicurazione per eccellenza? Quella dell’autovettura. Si tratta di una misura che è obbligatoria per legge e che risulta quanto mai importante per la sicurezza di chi si trova al volante.

La polizza auto è un settore in forte evoluzione, soprattutto da quando è entrata in vigore la norma per la tutela del mercato libero. Si tratta dell’Abolizione del Tacito Rinnovo, una misura definita dall’articolo 170-bis del Codice delle Assicurazioni Private nel seguente modo:

“Il contratto di assicurazione obbligatoria della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti ha durata annuale o, su richiesta dell’assicurato, di anno più frazione, si risolve automaticamente alla sua scadenza naturale e non può essere tacitamente rinnovato […] L’impresa di assicurazione è tenuta ad avvisare il contraente della scadenza del contratto con preavviso di almeno trenta giorni e a mantenere operante, non oltre il quindicesimo giorno successivo alla scadenza del contratto, la garanzia prestata con il precedente contratto assicurativo fino all’effetto della nuova polizza.”

Tale norma non solo obbliga la compagnia a dover avvisare il contraente entro 30 giorni dalla scadenza della polizza, ma la spinge anche a trovare ogni anno un prodotto assolutamente adatto alle esigenze del cliente.

Un modo diverso di spostarsi

L’emergenza Covid-19 e la situazione ambientale hanno creato la necessità di trovare nuove risposte per quanto riguarda la mobilità. Sono sempre più diffuse, nell’acquisto ma anche nella progettazione, le auto green: elettriche e ibride. Accanto a esse si stanno diffondendo altre soluzioni di smart mobility. Si tratta di un fenomeno che ha portato allo sviluppo di biciclette, e-bike, monopattini, car sharing e mezzi pubblici.

Milano è da questo punto di vista una città estremamente all’avanguardia. Lo conferma l’istituzione dell’Area C, coincidente con la ZTL del centro storico, realizzata proprio nell’ottica di garantire un miglior modo di spostarsi, anche per chi ha un’auto di proprietà.

L’Area C si è rivelata funzionale per la collettività, con un potenziamento dei mezzi pubblici da un lato e delle opzioni ecologiche dall’altro. Milano si è così affermata tra le città maggiormente al passo con i tempi d’Italia e d’Europa, grazie a misure che sono rivolte a una migliore qualità della vita anche per quanto riguarda l’inquinamento acustico e atmosferico.

Come è cambiata l’assicurazione auto

Il mondo assicurativo ha risposto al cambiamento con opzioni che permettono di non coprire più unicamente l’auto, all’insegna di quella che viene definita come mobilità allargata.

Si tratta di una tipologia di polizza pensata per tutelare le persone durante gli spostamenti effettuati a bordo della macchina così come di altri mezzi, da quelli pubblici, alla bici, al monopattino e persino alla canoa. Una tutela in più per tutti i movimenti effettuati durante le ore del lavoro e in quelle del tempo libero.

Non solo, l’assicurazione si estende anche alle persone con cui si condividono i mezzi, quelle del nucleo familiare e non solo. Sono inclusi servizi di prevenzione comela geolocalizzazione, funzionale per aver sotto controllo i diversi spostamenti del veicolo. Opzioni che vedono un’integrazione con le moderne tecnologie digitali e che permettono spostamenti senza ulteriori pensieri, se non quello di godersi l’esperienza di guida.

Un’assicurazione auto ancora più sicura, versatile, adattabile in corso d’opera e al passo coi tempi. Perfetta per l’epoca contemporanea.

Quale copertura per l’automobile?

L’assicurazione auto nasce come tutela per proteggere in caso di imprevisti, permettendo di risarcire i danni causati a terzi tenendo conto del massimale concordato: è importante, quindi, prestare attenzione all’ammontare del massimale già in fase di definizione del contratto.

La RCA protegge non solo nel caso di danni alle persone (inclusi generalmente passeggeri e proprietario), ma anche a cose e animali. Le clausole disponibili sono davvero tante e tra le più comuni troviamo furto e incendio, infortuni, cristalli, tutela legale e molte altre ancora.

Particolarmente attuali sono le polizze per quanto riguarda i danni atmosferici, visti i cambiamenti del clima repentini, nonché per il soccorso stradale. Quest’ultima è una misura sempre più essenziale da ottenere. Il motivo è semplice: l’investimento è minimo e la tutela notevole. Il soccorso stradale riesce a intervenire in casi quali sinistro, foratura della gomma, guasti meccanici e molti altri ancora. Una soluzione dunque molto efficace non solo per l’auto, ma anche per tutti gli altri mezzi di trasporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.