Caldo e sonno: i consigli dello “Sleep Coach” per aiutare i bambini a dormire bene in estate

Società

La “Gentle Sleep Coach” Susanne Willekes ha condiviso alcuni trucchi per permettere ai più piccoli di riposare bene anche durante questi giorni di caldo straordinario. L’Europa sta vivendo un’ondata di calore senza precedenti. Anche l’Italia è sotto la morsa del caldo da giorni, con i termometri di tutta la Penisola che hanno toccato picchi vicini o addirittura superiori ai 40 gradi, numerose città contrassegnate dal “bollino rosso” e temperature che non accennano a diminuire. Il caldo rovente di queste settimane ha sicuramente un impatto sulla nostra vita e su quella dei nostri figli. Anche attività quotidiane come dormire diventano molto difficoltose e, oltre agli anziani, anche i più piccoli stanno risentendo molto di queste temperature da record. Sebbene le scuole siano chiuse, è importante che i bambini possano riposare in modo adeguato anche durante la pausa estiva. Infatti, dormire bene è fondamentale per avere uno stile di vita sano ed è provato che un buon sonno ristoratore influenzi positivamente tutte le principali funzioni corporee: umore, memoria, concentrazione, salute, forma fisica, capacità motorie e sistema immunitario. Per far sì che i bambini non solo possano godere al meglio delle vacanze estive, ma anche ricaricare le batterie in previsione del rientro a scuola, è fondamentale prendere alcune accortezze che permettano loro di godere di un sonno di qualità nonostante l’estrema calura. 

Come possiamo aiutare i nostri figli a dormire bene anche durante l’estate? La “Gentle Sleep Coach” Susanne Willekes, fondatrice di The Sleep Agency, scrittrice ed esperta del sonno di GoStudent,  ci guida nell’affrontare queste notti torride con poche e semplici regole: 

1) Tenete chiuse tende e persiane durante il giorno per far sì che il calore non entri in casa.

2) Quando le temperature scendono un po’ nel tardo pomeriggio, aprite tutte le finestre e fate arieggiare, in questo modo rinfrescherete l’ambiente.

3) Se avete una stanza al piano superiore della casa, ad esempio una mansarda, con una finestra, tenetela aperta: l’aria calda sale sempre verso l’alto.

4) Optate per lenzuola e copriletti in cotone anziché in altri materiali che trattengono maggiormente il calore.

5) Anche durante queste notti afose, è consigliabile non lasciare neonati e bambini piccoli solo con il pannolino, ma far loro indossare un body o un pigiama leggero per proteggere la pelle dallo sfregamento e stare più freschi. I bambini più grandi possono, invece, dormire anche solo con la biancheria intima. 

6) Se il letto del vostro bambino è dotato di coperture impermeabili per proteggere il materasso, è consigliabile rimuoverle durante questi giorni di caldo straordinario, così da permettere al letto di traspirare. 

7) Immergere il bambino nella vasca o fargli fare una doccia prima di andare a letto sono ottimi rimedi in quanto fanno abbassare la temperatura corporea e aumentano i livelli di melatonina, l’ormone del sonno, aiutandolo ad addormentarsi. 

8) Un altro segreto è quello di avvolgere le lenzuola, la federa e il peluche del bambino con un sacchetto di plastica e metterli nel congelatore fino a poco prima di coricarsi. 

9) Spruzzate i piccoli con acqua nebulizzata sul viso e sui capelli, oppure metteteli a letto con i capelli leggermente bagnati o un panno umido e fresco sulla fronte. 

10) È importante mantenere i bambini sempre idratati durante la giornata dando loro acqua fresca o bibite e succhi di frutta a basso contenuto di zucchero. 

11) Un trucco molto efficace per realizzare un condizionatore fai-da-te è quello di congelare una bottiglietta d’acqua e posizionarla davanti al ventilatore acceso. L’aria spostata passerà attraverso il ghiaccio rinfrescandosi e regalando al vostro bambino una piacevole brezza. 

12) Assicuratevi che il ventilatore non sia mai posizionato troppo vicino al bambino e che l’aria non lo colpisca direttamente. Per un utilizzo del ventilatore in completa sicurezza è, inoltre, importante che sia l’apparecchio che i cavi siano sempre tenuti fuori dalla sua portata.

GoStudent:

GoStudent è uno dei principali fornitori di ripetizioni online al mondo e, con una valutazione di 3 miliardi di euro, è l’azienda EdTech più valutata in Europa. GoStudent è stata fondata a Vienna nel 2016 da Felix Ohswald (CEO) e Gregor Müller (COO) e opera attualmente in oltre 20 mercati.  Attraverso la sua piattaforma, GoStudent offre video-lezioni individuali per oltre 30 materie a studenti di ogni età e livello, dalle elementari all’università.  Ad oggi, l’azienda ha ricevuto finanziamenti per +590 milioni di euro da investitori internazionali, tra cui Prosus e SoftBank Vision Fund 2. Nel 2021, GoStudent ha acquisito FoxEducation, questa acquisizione è stata seguita da quella di Tus Media Group e Seneca Learning nel 2022. Attualmente GoStudent supporta più di 11 milioni di persone in tutto il mondo. La scale-up impiega 2.000 dipendenti e può vantare un network di più di 20.000 tutor internazionali. Oltre 1,5M sessioni vengono prenotate ogni mese con GoStudent. Per saperne di più visitare: www.gostudent.org/it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.