Ancora vandali: prese di mira piscina Cardellino e panchina rossa dedicata a Lea Garofalo

Milano

“La vasca scoperta della piscina Cardellino in via del Cardellino 3, zona Bisceglie, è rimasta chiusa qualche giorno a causa di atti vandalici commessi durante la notte tra venerdì e sabato. Riguardo l’accaduto indagheranno le autorità competenti alle quali Milanosport ha già consegnato le immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza. Milanosport, che ha provveduto allo svuotamento e pulizia dell’intera vasca, oltre al bordo vasca e alle aree verdi e la piscina ha riaperto oggi”. Lo comunica la società che gestisce gli impianti comunali. Nel weekend nelle piscine comunali scoperte ci sono stati 12.248 ingressi, ai quali si aggiungono i quasi 5.000 delle piscine indoor.

 La panchina rossa in piazza Prealpi realizzata nel 2019 e dedicata a Lea Garofalo è stata nuovamente danneggiata: ignoti nella notte hanno tentato di appiccare un fuoco e la seduta risulta parzialmente bruciata. Ne danno notizia Giulia Pelucchi, presidente del Municipio 8 e il circo ANPI Codè -Montagnani Marelli. Pelucchi ha annunciato che la panchina sarà sistemata al più presto e il circolo Anpi fa appello per ricordare il sacrificio dei Lea Garofalo come simbolo delle resistenza di Milano contro le infriltrazioni mafiose. Piazza Prealpi è un luogo simbolo: nel 2009 in un appartamento di uno stabile che si affaccia sull’area la testimone di giustizia fu uccisa dall’ex compagno e dai suoi complici, tutti affiliati alla ‘ndrangheta. Il corpo di Lea Garofalo fu poi trasportato e dato alle fiamme a San Fruttuoso, un quartiere di Monza. A settembre dell’anno la targa apposta sulla panchina era stata bruciata, prima ancora si erano verificati vandalismi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.