Successe anche a Tienanmen…“Non portiamo l’umanità alla rovina” invoca il Papa

Economia e Politica

Ricordiamo Tienanmen, perché la Storia è fatta di simboli, paradigma di lotte contro il totalitarismo, contro l’arbitrarietà, per la libertà. E quando dai social, dalle trasmissioni TV, dagli articoli critici che i quotidiani presentano, notiamo una certa insofferenza per una guerra che non trova la pace, ricordiamo quel ragazzo eroe che ha combattuto con le mani nude e il coraggio. Ma i giochi di potere, i bluff, la falsa propaganda attengono alla parte peggiore dell’uomo, di cui tutta l’umanità diventa schiava.
“Dopo 100 giorni dall’inizio della guerra, è la negazione del sogno di Cristo, rinnovo l’appello, non portate l’umanità alla rovina”, così Papa Francesco durante l’Angelus domenicale celebrato in piazza San Pietro in Vaticano. Le immagini nel giorno della celebrazione della Pentecoste.

E ricordando quel ragazzo,  “La farfalla della gentilezza” scrive:

“Probabilmente dopo è stato arrestato.

Forse è stato giustiziato, non si sa.

Però in quel momento lui, il 4 giugno 1989, il giorno dopo il massacro di piazza Tienanmen, ha provato a cambiare la storia.

E visto che il carro armato si è fermato, davanti al composto e dignitoso coraggio di un ragazzo disarmato con la giacca in una mano e una busta di plastica nell’altra, per un attimo la storia si è fermata.

Di lui, il Rivoltoso Sconosciuto, come fu poi soprannominato, non si è saputo più nulla.

Ma il suo coraggio è rimasto immortalato nelle fotografie che hanno fatto il giro del mondo. E che hanno fatto la storia.

La storia di un uomo che ha provato a dire no alla follia della violenza.

E di un altro uomo, quello che guidava il carro armato, che ha avuto il coraggio di fermarsi.

Perché per fare la storia, come per fare la pace, bisogna essere in due.

E avere voglia di provarci.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.