Nuova Ztl San Siro: una follia

Milano

Nel mese di giugno verranno avviati i lavori per installare le prime 24 telecamere che controlleranno la zona a traffico limitato relativa allo stadio di San Siro.

 “L’istituzione della nuova zona a traffico limitato per San Siro è l’ennesima follia finto-ambientalista della sinistra che genererà effetti opposti a quelli desiderati. Attivare la ztl in occasione della partite di Inter e Milan, oltre che per i concerti al Meazza e all’ippodromo, significa che il traffico si congestionerà appena prima delle telecamere della zona a traffico limitato perché mancano parcheggi di interscambio tali da contenere il numero di persone che si recano allo stadio in occasione degli eventi. Ciò significa, come sempre, che per Pd e compagni solo i ricchi possono avere accesso a determinate aree della città e questo è profondamente ingiusto”.

Così Silvia Sardone, europarlamentare e consigliere comunale della Lega. Sulla questione interviene anche Stefano Pavesi, consigliere della Lega in Municipio 8: “Persino l’Allianz Cloud sarà inserito nel perimetro della nuova zona a traffico limitato: una scelta davvero senza senso quella della sinistra green che non fa altro che acuire i problemi di traffico del quartiere. Le scene che abbiamo visto in occasione dell’ultimo concerto di Vasco Rossi all’ippodromo saranno nulla in confronto a quando sarà attivata la ztl: la piaga dei parcheggi selvaggi si sposterà solo poco prima e sarà ancora più ampia nei numeri. Chiediamo al Comune e al Municipio di tornare sui propri passi per evitare che la viabilità collassi ogni fine settimana e nei giorni dei grandi eventi al Meazza e all’ippodromo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.