Autismo: Festival In&Aut, proposta una rete per tutelare i più fragili

Milano Solidale Scienza e Salute

Alla prima edizione dell’In& Aut Festival, dedicato al tema dell’autismo e dell’inclusione lavorativa e sociale, si è tenuto ieri  mattina un dibattito incentrato sullo sviluppo di sinergie virtuose tra imprese, istituzioni e realtà di imprenditoria sociale.

    Il confronto, moderato a Milano dalla giornalista Safiria Leccese, ha permesso di conoscere le esperienze di start-up che hanno saputo ottenere straordinari risultati economici, pur avendo come priorità assoluta l’integrazione e l’inclusione lavorativa.

    Tra i protagonisti sul palco PizzAut, Il Tortellante, Equo Food, Albergo Etico, che hanno avuto modo di raccontare le loro realtà imprenditoriali e di successo a Gaia Romani (assessora ai Servizi civici del Comune di Milano), Anna Maria Parente (presidente commissione Sanità del Senato), Eugenio Comincini, (senatore e promotore dell’ In & Aut Festival), Gaetano Terrasini (Ceo di Saint Gobain Italia) e il giornalista Francesco Condoluci.
“Sono convinto – ha detto Condoluci – che i tempi siano maturi affinché In&Aut Festival possa evolversi in una piattaforma per fare incrociare domanda e offerta, mettere in contatto investitori e start up sociali. Credo che sia necessario sdoganare una volta per tutte l’idea che il mondo del sociale sia un mondo bisognoso di carità. Quando il sociale produce un valore è economia”. (ANSA)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.