Regione, Comazzi: da Pd iniziativa strumentale. Tagli alla sanità effettuati dai loro governi

Lombardia
“In questi giorni gli esponenti lombardi del Pd hanno avviato una raccolta firme per “chiedere alla Regione di assumere più medici e pediatri sul territorio”. Un’iniziativa strumentale, promossa unicamente per fini elettorali in vista delle prossime regionali” afferma Gianluca Comazzi, capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale, commentando l’iniziativa promossa dal Pd lombardo per chiedere a Regione l’assunzione di medici e pediatri in Lombardia. “Il Pd lombardo, (compresi i suoi consiglieri regionali) forse dimentica i vergognosi tagli alla sanità attuati negli ultimi dieci anni dai governi Letta, Renzi e Gentiloni. Secondo un report della Fondazione Gimbe, infatti, tra tagli e minori entrate il Sistema Sanitario Nazionale ha perso risorse per 37 miliardi di euro nell’ultimo decennio. Regione Lombardia – prosegue Comazzi – è impegnata da tempo su questo fronte; solo negli ultimi mesi ha aumentato le borse di studio per i futuri medici di medicina generale (puntando a formarne 1600 entro il 2025) e, in collaborazione con Aler, ha reperito più di 40 immobili per ospitare studi medici di prossimità, oltre a proporre incentivi per chi si troverà a operare in sedi periferiche, specialmente nelle comunità montane.  Anziché fare propaganda su un tema così delicato – conclude l’azzurro – il dem farebbero meglio a chiedere scusa per gli errori commessi dai loro compagni di partito, oltre a chiedere al Governo di stanziare maggiori risorse per la sanità del territorio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.