Ancora arresti per spaccio di droga

Cronaca

Negli ultimi giorni la Polizia di Stato ha arrestato due persone per spaccio di droga e una per furto aggravato in concorso. Per quest’ultimo reato, inoltre, un terzo uomo è stato denunciato. Nello specifico, lo scorso giovedì gli agenti della Sesta sezione della Squadra Mobile hanno notato in corso Lodi un uomo già noto come abituale assuntore di droga, il quale ha incontrato un marocchino di 41 anni e una 36enne ucraina alla fermata dell’autobus. La donna aveva con sé un porta monete dal quale ha prelevato qualcosa cedendola all’acquirente che si è poi allontanato. Avendo intuito una cessione di sostanza stupefacente, il presunto acquirente è stato fermato e trovato in possesso di una dose di cocaina da 0,2 grammi ed una di eroina da 0,6 grammi. Nel frattempo la coppia ha raggiunto un bar della zona dove la donna è entrata in bagno per poi uscirne subito dopo. Una volta all’esterno entrambi sono stati fermati e controllati. Addosso non è stato trovato nulla ma, nel cestino dei rifiuti del bagno, è stato rinvenuto il portamonete. All’interno vi erano 34 dosi di eroina per un totale di 39 grammi e 30 involucri di cocaina per circa 8 grammi.

Nell’abitazione della coppia abusivamente occupata in zona Corvetto sono stati trovati altri 600 grammi di eroina e 30 grammi di cocaina oltre a 9400 euro in contanti, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento. I due, già gravati da precedenti, sono stati arrestati. Gli agenti della Sesta sezione della Squadra Mobile impegnati in un servizio in zona corso Buenos Aires, hanno notato due ragazzi nordafricani muoversi con fare sospetto accodandosi alle persone che stavano facendo shopping. Giunti in via Benedetto Marcello hanno individuato un chiosco al quale si sono avvicinati dopo essersi scambiati cenni d’intesa. Mentre uno ha distratto il proprietario chiedendo delle informazioni su alcuni prodotti in vendita, il complice ha rubato sette marsupi. Entrambi sono scappati ma sono stati fermati in via Settala nel momento in cui stavano per dividersi la merce trafugata. Uno dei due, appena maggiorenne, ma già gravato da precedenti per reati contro il patrimonio, è stato arrestato e sarà giudicato per direttissima. Il complice, minorenne ed incensurato, è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per furto aggravato in concorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.