Diabete: in occasione dei 100 anni dell’insulina, Nova Nordisk celebra Il Diabetologo

Scienza e Salute
“Insulina, 100 anni. Storie di scienza, di uomini e di donne” è il progetto volto a sottolineare il fondamentale ruolo del diabetologo nella cura della malattia e nel prendersi cura della persona con diabete
Il 14 novembre 1891 nasce ad Alliston, in Ontario, Canada, Frederick Grant Banting, l’uomo cui si deve la nascita della diabetologia moderna. Fu Banting che, nel novembre 1920, chiese udienza al professor John James Rickard Macleod, luminare dell’Università di Toronto, per ottenere un aiuto per le sue ricerche sull’estratto di pancreas. Fu sempre lui che, ottenutolo, il 31 luglio 1921, insieme a Charles H. Best, l’aiutante concessogli da Mcleod, somministrò a un cane, cui era stato tolto il pancreas per renderlo diabetico, l’estratto pancreatico di un cane sano. Fu sempre lui che fornì, l’11 gennaio 1922, al giovane dottor Walter R. Campbell, il preparato da inoculare al quattordicenne Leonard Thompson, che sarebbe passato alla storia come la prima persona con diabete curata con il nuovo farmaco, chiamato: insulina.

E’ la storia dell’insulina, l’ormone salvavita, il cui sviluppo ha modificato il corso del diabete tipo 1, malattia dalla prognosi infausta sino al 1921, oggi condizione con la quale condurre una vita con prospettive di normalità. Una storia che si celebra nel centenario della scoperta,  che si intreccia con quelle di milioni di persone, cui ha salvato la vita e che deve il successo alla dedizione di milioni di altri uomini e donne, medici che hanno dedicato la vita alla cura del diabete e al prendersi cura delle persone con questa malattia.   “Insulina, 100 anni. Storie di scienza, di uomini e di donne”, un progetto realizzato da Novo Nordisk Italia e dedicato al medico diabetologo: «Perché l’insulina è nulla senza il diabetologo; non è mai il solo farmaco a curare, ma lo è l’impegno dei medici che si occupano dei propri assistiti», spiega Drago Vuina, General Manager e Vice President Novo Nordisk Italia, illustrando il punto di vista  dell’azienda danese, nata nel 1923 sull’onda della scoperta del farmaco, chr ha inteso celebrare questo avvenimento, che segna la messa a punto dell’insulina e l’origine di una disciplina della medicina e di una figura di medico specializzato.

Il diabete
Oggi abbiamo la fortuna di avere medicine e cure all’avanguardia, eppure il numero di persone con diabete continua a crescere a un ritmo allarmante.
Secondo la Federazione internazionale del diabete (IDF-International Diabetes Federation, www.idf.org), nel 2019, nel mondo:

  • 463 milioni di adulti, tra i 20 e i 79 anni di età, convivono con la malattia; entro il 2045 questo numero toccherà quota 700 milioni
  • 1 persona su 5, oltre i 65 anni di età, ha il diabete
  • 1 persona con diabete su 2 (232 milioni) non è diagnosticata
  • il diabete provoca 4,2 milioni di decessi, ogni anno
  • più di 1,1 milioni di bambini e adolescenti ha il diabete tipo 1
  • 374 milioni di persone si trovano in condizione di rischio avanzato di sviluppare il diabete tipo 2
  • il diabete assorbe oltre 760 miliardi di dollari l’anno, una somma pari a circa il 10% della spesa sanitaria globale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.