A Milano sembra un diritto essere criminali: accoltellati per fermare due rapinatori – abbandonati 30 cani in auto

Cronaca

Hanno cercato di fermare un rapinatore, ma sono stati accoltellati. È successo nella notte tra venerdì e sabato 25 settembre in via Massimo d’Azeglio a Milano (zona Porta Garibaldi), in ospedale un poliziotto di 29 anni e un suo conoscente 28enne. Tutto è iniziato intorno alla 1:30 quando l’agente, secondo quanto riferito da via Fatebenefratelli, è intervenuto per fermare due rapinatori armati di coltello che stavano portando via alcune collanine d’oro a una ragazza statunitense. I malviventi, tuttavia, hanno reagito sferrando fendenti che hanno colpito i due giovani e poi sono scappati facendo perdere le loro tracce. (MilanoToday)

Trentaquattro cani, per lo più denutriti e senza microchip, sono stati trovati all’interno di un’auto parcheggiata in via Goldoni a Milano. A segnalare la vettura sono stati alcuni cittadini, allertati proprio dagli stessi animali: alcuni cuccioli infatti, approfittando di una portiera aperta e spinti dalla naturale curiosità, sono usciti in strada e hanno attirato l’attenzione di qualche passante. Sul posto, in zona Porta Monforte, sono intervenuti gli agenti del Nucleo tutela animali della polizia locale e i veterinari dell’Agenzia per la tutela della salute (Ats), che si sono trovati di fronte una scena sconcertante. (Milano Fanpage)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.