Un 27enne somalo in mutande crea il panico: bottiglie di vetro contro la Polizia, arrestato

Cronaca

Un 27enne somalo nudo, con addosso solo un paio di slip, ha aggredito due persone a Milano e subito dopo ha sfondato l’auto della Polizia, accorsa per un primo intervento. Ecco perché poi è stato arrestato con le accuse di resistenza e violenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato. L’episodio è avvenuto nella notte tra martedì e mercoledì in piazza Quattro novembre, in zona stazione centrale. Stando a quanto ricostruito dalla Questura, poco dopo la mezzanotte il ragazzo si sarebbe scagliato con violenza contro due passanti senza alcun motivo. A farne le spese sono stati un suo connazionale di 31 anni, poi finito in codice verde al Fatebenefratelli, e un 21enne del Bangladesh, ricoverato in codice giallo al Niguarda per essere stato colpito in maniera brutale con calci e pugni alla testa. E non è tutto. Perché mentre i due feriti venivano medicati dal 118, una volante si è avvicinata per capire cosa stesse succedendo e proprio le vittime hanno indicato agli agenti l’aggressore. Quando i poliziotti si sono avvicinati, però, il 27enne ha reagito in maniera violenta lanciando contro di loro delle bottiglie di vetro, che per fortuna si sono schiantate sull’auto andando a frantumare il lunotto posteriore della macchina. Dopo alcuni istanti di tensione, gli agenti sono riusciti a immobilizzare il 27enne e a mettergli le manette. (Fonte Libero)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.