Milano: controlli dei Carabinieri

Cronaca

Nel corso del fine settimana i Carabinieri del Comando Provinciale di Milano hanno eseguito un servizio straordinario di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione dei reati in genere ed al controllo del rispetto delle normative Covid. 

Ieri mattina a Segrate  presso l’idroscalo i militari unitamente a personale del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Milano hanno eseguito un controllo straordinario del territorio verificando i servizi svolti dai parcheggiatori insistenti nel perimetro esterno del bacino idrico, gestiti da una società concessionaria. I militari hanno elevato, nei confronti del titolare della società, sanzioni amministrative per un totale di 12.800 euro con contestuale sospensione dell’ attività lavorativa per avere occupato 3 lavoratori in nero su un totale di 8 presenti. La sospensione, al momento congelata, diventa esecutiva se il titolare non ottempera alla regolarizzazione dei lavoratori ed al pagamento delle sanzioni entro lunedì mattina.  I tre giovani sono stati sorpresi a lavorare senza alcun contratto lavorativo mentre facevano accedere le macchine all’interno delle aree adibite al parcheggio. Durante il controllo i Carabinieri hanno anche denunciato in stato di libertà il titolare per avere installato presso i vari parcheggi impianti di videosorveglianza senza alcuna autorizzazione obbligatoria, elevando anche una sanzione di 1500 euro. Nel medesimo contesto, i Carabinieri hanno eseguito vari posti controllo lungo la circonvallazione dell’idroscalo controllando 42 veicoli e 70 persone.

A Cinisello Balsamo invece i Carabinieri unitamente a personale del N.A.S. di Milano hanno proceduto al controllo di 4 esercizi commerciali tra i quali una pizzeria kebab di proprietà di un egiziano, ove sono state riscontrate inadeguatezze strutturali e mancata attuazione delle procedure di autocontrollo HACCP, quindi segnalata all’ATS  ed una sanzione di euro 2000, un minimarket di proprietà di un 46enne egiziano a carico del quale è stata elevata una sanzione amministrativa di 1000 euro, per gravi carenze igienico sanitarie, un’ortofrutta dove sono state riscontrate carenze strutturali e quindi segnalata all’ATS, ed un negozio di generi alimentari. Nell’ambito dei controlli, i militari dell’Arma hanno controllato 60 persone, frequentatori di luoghi pubblici e stazioni metropolitane. A Bresso è stato denunciato per evasione un 26enne marocchino sottoposto agli arresti domiciliari, poichè  non trovato presso la propria abitazione. A Sesto San Giovanni è stato controllato alla guida della propria autovettura un italiano 71enne e trovato in possesso di un coltello a serramanico, per cui veniva deferito in stato di libertà per porto di oggetti atti ad offendere. Inoltre sono stati deferiti in stato di libertà per tentato furto un italiano 29enne poiché fermato dopo aver asportato delle bottiglie di superalcolici da un ipermercato, ed un rumeno  23enne, fermato dopo aver tentato di asportare alcune cartucce per stampanti da un supermercato.  I controlli dei Carabinieri proseguiranno con la stessa intensità anche nei prossimi giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.