Covid, Moratti conferma: doppia dose protettiva sulla Delta, no allarmismi

Lombardia

“La doppia dose di vaccino anti-Covid è fortemente protettiva anche per la variante Delta”, per questo vanno evitati “inutili allarmismi” sulla diffusione della variante ex Indiana. Lo ha sottolineato la vicepresidente di Regione Lombardia, Letizia Moratti, intervenendo al Pirellone. “La variante Delta ha una parziale capacità di immune escape soprattutto nei vaccinati in modo non completo (una sola dose), mentre i soggetti completamente vaccinati hanno una buona protezione, indipendentemente dal tipo di vaccino, omologo o eterologo”, ha detto. E in Lombardia, ha ricordato la vicepresidente, “più dell’85% dei pazienti fragili ha già ricevuto la seconda dose”. La protezione da doppia dose, ha sottolineato, è “ampiamente dimostrato dall’esperienza Uk”, ma “la singola dose – sempre dati UK – si è comunque dimostrata altamente protettiva dallo sviluppo di forme gravi, ospedalizzazione e morte”.”. E spiega “La variante prevalente in Regione Lombardia è la variante Alfa (Inglese)”, ma “visto il suo grado di contagiosità è prevedibile che la variante Delta possa diventare a breve (2-4 settimane) la variante prevalente. La variante Gamma (brasiliana) e le altre varianti sono stabili nel tempo. Non vi sono al momento cambiamenti epidemiologici significativi…Rispetto al grado di protezione della vaccinazione – ha aggiunto – è dato assodato che nei confronti della variante Alfa anche la singola dose vaccinale di qualsiasi vaccino (anche se i vaccini a mRNA conferiscono un grado di protezione maggiore rispetto ai vaccini a vettore virale) sia in grado di conferire protezione nei confronti della malattia grave”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.