Memoriale Shoah di Milano aperto tutta l’estate con nuova mostra dedicata alle leggi razziali

Cultura e spettacolo

Dopo la chiusura forzata per oltre un anno a causa della pandemia, il Memoriale della Shoah di Milano ha deciso di rimanere aperto per tutto il periodo estivo e a partire dal 5 luglio, ospiterà la mostra “1938 – La storia”. L’esposizione, che proviene dalla Fondazione Museo della Shoah di Roma ed è curata da Marcello Pezzetti e Sara Berger, è stata realizzata in occasione dell’80esimo anniversario della promulgazione delle Leggi Razziali in Italia e racconta di come, tra il 1938 e il 1943, un Paese libero e civile come l’Italia abbia lasciato spazio all’odio irrazionale e alla discriminazione. Gli spazi del Memoriale saranno così abitati da fotografie, vignette, manifesti, documenti e giornali, in gran parte inediti e originali, provenienti da archivi e collezioni private, che consentiranno al visitatore di toccare con mano la realtà di quegli anni bui. “L’apertura estiva del Memoriale della Shoah, inserita in questo particolare momento storico, racconta quanto intensa e sentita sia la volontà di ripartenza” ha dichiarato il presidente della Fondazione, Roberto Jarach, sottolineando che “in questo modo, il Memoriale apre le sue porte ai turisti che saranno in visita della città e a tutti i milanesi interessati ad approfondire e conoscere questa pagina drammatica della nostra storia”. La mostra sarà aperta al pubblico dal 5 luglio fino al 30 settembre 2021 e per tutto il mese di luglio, il Memoriale sarà aperto dalla domenica al giovedì, dalle 10 alle 15, mentre dal 1 agosto, sarà possibile visitarlo solo il sabato e la domenica tra le 10 e le 15.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.