Pista ciclabile Saint Bon: esposto Aila al Prefetto e raccolta firme

Milano

Sono il Referente per Milano di Aila Associazione italiana Lotta Abusi di Ada Orsatti. Scrivo a seguito di quanto letto su un vostro articolo sulla ciclabile pericolosa di Corso Buenos Aires segnalata da Taxiblu.

Aila giovedì 10 giugno ha fatto un terzo sopralluogo in via Saint Bon per la criticità delle ciclabili, dove sono presenti 4 strutture sanitarie, 3 sedi del Centro Diagnostico Italiano CDI e l’Ospedale Militare di Baggio, sede ora di hub vaccinale e dove video amatoriali testimoniano l’impedimento al passaggio di mezzi di soccorso, Atm, ecc.. Tutto questo togliendo 72 posti auto e lasciando solo uno stallo disabili di fronte al CDI dove arrivano circa 1200 invalidi e anziani per le cure e non sanno dove parcheggiare.

Al sopralluogo, oltre a me come referente Aila, era presente il Presidente del Municipio 7 Marco Bestetti, oltre a un tecnico che ha fatto una relazione tecnico-legale sulle irregolarità ciclabili. Presenti anche un legale Aila e residenti del quartiere. La presidente Aila Ada Orsatti, essendo non vedente, ha provato a percorrere marciapiedi pieni di pericolosi percorsi su una fantomatica fermata Atm della linea 49, dove passa la ciclabile. La Presidente rischiato di farsi davvero male, il giorno dopo ha mandato un esposto al Prefetto di Milano per le criticità rilevate. Abbiamo inoltre indetto una raccolta firme da presentare all’incontro con il Prefetto, che ha risposto prontamente al nostro esposto. Giovedì 17 dovevo anche recarmi alla sede di Taxiblu di via Gallarate 249 per raccogliere le firme dei taxisti disperati dai troppi pericoli delle suddette ciclabili, ma non sono riuscito ad andare, prossimamente lo farò.

Le firme sono di comuni cittadini e di politici di entrambi gli schieramenti, ma con la clausola di usare solo moduli Aila senza riferimenti politici. Buona l’adesione per ora.

Paolo Lanera referente Aila Milano

All) Modulo per raccolta firme da inviare via mail a paolosilvio1963@libero.it

2 allegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.