Asta benefica d’Arte per bambini disabili

Cultura e spettacolo Milano Solidale

Dipinti, sculture, litografie, fotografie, ceramiche, tessili e oggetti di design: sono oltre 40 le opere di arte contemporanea, moderna o preziosi d’epoca che il mondo dell’arte dedica ai bambini con disabilità. Artisti, galleristi e collezionisti da tutta Italia hanno donato le loro opere, tutti pezzi unici e di pregio, per dare vita alla grande mostra “AAA Arte Amica di Ariel” e alla successiva asta benefica in favore di Fondazione Ariel (www.fondazioneariel.it), che da 18 anni è a fianco delle famiglie con bambini colpiti da Paralisi Cerebrale Infantile e altre malattie neuromotorie per fornire supporto psicologico e sociale, formazione medica e psicopedagogica, orientamento ai servizi; e inoltre per promuovere la ricerca scientifica e proporre attività di condivisione e animazione per uscire dall’isolamento. È possibile ammirare dal vivo l’esposizione delle opere dal 24 al 30 maggio presso lo spazio BIGSantaMarta di Milano (via Santa Marta 10) con ingresso gratuito (dalle 10-18, previa prenotazione) oppure online sul sito dedicato www.astasolidaleariel.org dove ogni opera è presentata con immagini, descrizione, profilo dell’autore e del donatore, valore dell’opera e proposta per la prima battuta. Tutte le opere saranno poi battute all’asta e l’intero ricavato andrà a sostegno dei progetti di Ariel. Appuntamento per l’asta solidale giovedì 3 giugno alle ore 19 a Milano a Palazzo Cusani (accesso da via del Carmine 8, sala Umberto I), dove per 50 persone sarà possibile partecipare in presenza (previa registrazione tramite form sul sito entro martedì 1 giugno) e contemporaneamente verrà realizzata una diretta streaming sulla pagina Facebook di Ariel (https://www.facebook.com/Arielnonprofit) per dare la possibilità a chiunque lo desideri di assistere e partecipare. Anche chi non sarà presente fisicamente all’asta, ma è interessato ad aggiudicarsi un’opera, ha la possibilità di partecipare inviando in anticipo la propria proposta scritta di offerta oppure intervenendo telefonicamente in diretta (in entrambi i casi previa richiesta tramite modulo scaricato dal sito).
L’esposizione, ricca di opere con diverse fasce di valore per permettere a tutti di partecipare, accoglie firme di nomi notissimi come Giò Ponti e Salvador Dalì, di artisti contemporanei molto quotati come Mr Brainwash, Mr.Savethewall e Josè Molina, di creatori di opere più concettuali come Sandra Casagrande e Roberto Recalcati, e di fotografi già affermati ed emergenti. Presenti poi le sculture di Angelo Bozzola e Osvaldo Moi, le ceramiche d’arte di Raffaello Pernici, i quadri di pittori contemporanei come Marcello Nereo Rotelli e Paolo Manazza, le litografie di Floriano Bodini e Salvatore Fiume. Per la particolare vicinanza ad Ariel, un accenno in più è doveroso per l’opera “Bianco e Nero” di Mattia Luparia: una tela realizzata con tempera spalmata grazie a pennelli e rulli montati su una carrozzina, quella con cui si muove il giovane artista, tetraplegico dalla nascita.  (A cura di Agenzia Le Acrobate)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.