Nel ricordo di amici e colleghi l’eccezionale talento di Milva

Cultura e spettacolo

Escobar: “Interprete trasversale come solo i grandi” – E ancora, la ricorda Sergio Escobar, direttore del Piccolo Teatro di Milano dal 1998 al 2020, che con lei lavorò a lungo in collaborazione con Strehler e alla Scala. “Aveva una forza e delle capacità straordinarie, e Strehler ne fece l’interprete assoluta di Brecht, tirò fuori la divina che era in lei, ma senza arrivare a trasformarla in qualcosa di diverso da quello che era”. E’ stata un’artista “trasversale, da grande interprete dei festival della canzone popolare a interprete di altissimo livello di un’idea profonda dell’uso della propria voce”.  

Vanoni: “Talento e voce meravigliosa” – “Milva se n’è andata – scrive sui social Ornella Vanoni ricordando l’amica e collega – e la notizia mi ha colpita profondamente. L’ultima volta che l’ho chiamata non mi parlava ma mi faceva vedere che sfogliava il mio album. Due giorni fa sembrava fosse ancora normale, se normale era la vita che faceva. Una donna che ha avuto tutto: bellezza, talento, una voce meravigliosa e una carriera straordinaria. Penso a Edith, la sua assistente, che le ha dedicato la vita”.  

Zanicchi: “C’era stima e affetto, mi scrisse in ospedale” – “Tra noi c’è sempre stata una grande stima e affetto vero – dice Iva Zanicchi -. Quando io ero in ospedale e stavo male, ho ricevuto solidarietà da tutti, ma la sorpresa più grande è stato un messaggio di Milva, da quale è nato uno scambio di messaggi tenerissimo. La sua assistente ha detto che ha voluto farlo lei da sola, mi sono commossa. Quella è stata l’ultima volta in cui l’ho sentita”.  

Orietta Berti: “Voce bellissima e grande presenza” – Anche Orietta Berti ricorda Milva dicendo: “L’ho sempre stimata come una voce bellissima, una bella donna di grande presenza e soprattutto per aver portato nel mondo la canzone italiana. Purtroppo non la conoscevo e non ero in confidenza come Ornella Vanoni, Iva Zanicchi, Gigliola Cinquetti. Milva era di un’altra generazione, ha cominciato prima e andava spesso all’estero. In Italia era invitata come ospite d’onore”. 

Baglioni: “Addio regina amazzone” – Claudio Baglioni definisce la collega “un’interprete straordinaria e unica. La sua voce ha dato forma e volo a musiche e parole, le più diverse, tra teatro e canzone, con una passione e una bravura assolute. Addio regina amazzone. Fai buon viaggio

Morandi: “Ciao Rossa” – Gianni Morandi scrive che “tutto il mondo del teatro e della musica italiana piange una grande artista. Ciao Rossa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.