Comune, prenotazioni dell’anagrafe in tilt da mesi: appuntamenti fissati in sedi chiuse

Milano

Si guarda sempre l’orticello altrui per imputare disfunzioni, disservizi con toni alti e furiosi, quasi che nel proprio orticello la funzionalità sia un esempio. E naturalmente mi riferisco alla sinistra che non ammette i disguidi di Aria in Regione per continuare la litania sullo sfacelo della Sanità lombarda. Ma, racconta Libero, “Il sito web continua a convocare gli utenti negli uffici sbarrati da mesi. Nessun avviso di disdetta . Otto delle 14 sedi decentrate dell’anagrafe comunale sono chiuse al pubblico dallo scorso novembre, a causa dell’emergenza Covid. Ma il sito web del Comune di Milano ha continuato per mesi ad accettare le prenotazioni dei cittadini anche presso gli uffici chiusi al pubblico. Conseguenza: appuntamenti annullati all’ultimo momento con messaggi e-mail o telefonate, e tutto da rifare per gli utenti. E a qualcuno è andata persino peggio: non essendo stato avvisato della chiusura dell’ufficio, mesi dopo aver effettuato la prenotazione si è puntualmente presentato all’appuntamento fissato via web, trovando le porte sbarrate”

«Continuano i disservizi dell’anagrafe e sempre più persone sono convinte che sia una fortuna che Sala non gestisca la sanità, altrimenti avremmo persone mandate a fare i vaccini in luoghi chiusi da mesi» attacca Gianluca Boari, capogruppo della Lega al Municipio 3. «Possibile che non riescano a contattare i cittadini che hanno fatto la prenotazione per l’appuntamento e avvisarli di non recarsi negli uffici chiusi?».

E allora si dica ad alta voce che il Comune non organizza neppure i suoi uffici, che si bea con piste ciclabili inutili spesso, che dei disagi dei milanesi non gliene importa niente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.