Barucco (FI): “Perché la sinistra Milanese non vuole riqualificare la Milano degradata?”

Milano

“Maran, ospite del forum di Assoedilizia sulla rigenerazione urbana, ha riconosciuto che il Pdl 18 di Regione Lombardia, di cui sono relatore, è estremamente utile. Bene.” commenta il Consigliere Regionale Lombardo di Forza Italia Gabriele Barucco. “Il prossimo passo sarà ammettere che lo è ovunque, anche a Milano, come si sta dimostrando in tutti quei comuni che hanno colto questa opportunità per liberare le energie intrappolate dalla burocrazia, attirando investimenti e capitali. Non si capisce quindi perché Maran dica che non serve a Milano. Per fortuna l’anno prossimo la parola passerà agli elettori, che potranno decidere se rinunciare a questa grande opportunità per eliminare aree problematiche, inquinate e di degrado oppure accettarla e rinunciare all’assessorato di Maran.”

“Quest’anno i permessi di costruire sono calati di duecento unità nei primi 11 mesi dell’anno” chiosa Luca Rampazzo, Staff di Presidenza del Circolo delle Imprese, associazione che riunisce più di seimila imprese del Nordovest “e l’assessore Maran dice che la situazione non va poi tanto male. Sembra quasi uno che cadendo dal tetto di un palazzo di cento piani, ripeta per 99 volte “fin qui tutto bene”. Milano ha enormi potenzialità ed un settore edilizio che per far fronte alla fase attuale richiede visione e programmi non ideologici. Come, ad esempio, la possibilità di rigenerare la città, sopperendo così a tutte le mancanze del decisore pubblico. Ne parleremo il prossimo giovedì 10 dicembre sulla nostra pagina Facebook alle ore 18,30 (https://www.facebook.com/Circolodelleimprese) con il consigliere Gabriele Barucco, l’arch. Gerardo Ghioni e molti professionisti e imprenditori che daranno la propria testimonianza su cosa serva davvero alla città, dal punto di vista edilizio. E non ci aspettiamo che la risposta sia la dottrina Maran”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.