Covid-19: Per la prima volta dall’inizio dell’anno scolastico a Milano e Lodi calano i casi a scuola

Milano

L’agenzia per la tutela della salute Città metropolitana di Milano ha comunicato che, per la prima volta dall’inizio dell’anno scolastico, nell’ultima settimana presa in esame il numero di casi di Covid nelle scuole delle province di Milano e Lodi risulta in calo rispetto alla settimana precedente. Anzi, ribadisce il direttore generale di Ats Walter Bergamaschi, “La riduzione dei casi è superiore a quella della popolazione generale”.

L’inversione di tendenza, seppur piccola, deriva sicuramente dalle  misure restrittive messe in campo da Regione Lombardia prima e dal governo poi e mostra comunque un’interessante novità, infatti non era mai successo prima, in questa fase, che i casi positivi di una settimana fossero inferiori rispetto a quelli della precedente.

Il periodo preso in esame è la settimana del 9-15 novembre, quando i casi di Covid-19 all’interno delle scuole sono stati 1.946: 1.179 hanno riguardato gli alunni e 767 gli operatori scolastici. Numeri in forte calo rispetto alla settimana precedente, dal 2 all’8 novembre : 2.616 in totale i positivi, di cui 1.720 alunni e 896 operatori. Parallelamente cala anche il numero delle persone in isolamento che nella settimana del 9-15 novembre sono state 17.655 (di cui 16.944 alunni e 711 operatori scolastici), a fronte di 24.908 persone (23.955 alunni e 953 operatori scolastici) finite in isolamento nella settimana dal 2 all’8 novembre.

Walter Bergamaschi, direttore generale di Ats Città metropolitana, parla di dati “molto buoni perché la riduzione dei casi è superiore a quella della popolazione generale. Questo dimostra che le misure messe in atto da Regione Lombardia erano corrette e stanno mostrando i loro effetti”, non dimenticando però che a influire sul calo può anche essere che dal 6 novembre il Governo ha messo la Lombardia in zona rossa estendendo fino alla seconda media la didattica a distanza.

(Francesco Loiacono- Milano fanpage)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.