Ruba il pane per fame e il Direttore del super paga la spesa con un gesto di solidarietà

Milano Solidale Società

Avere fame, con il pudore di chi non ha il pane. Un anziano, il suo dramma e quel vuoto nello stomaco che bolle e chiede pane. Bisogna aver provato, quando mangiare con gli occhi e con il profumo è combattere per divorare a due mani, un pezzo di pane. L’anziano, segnala la cronaca, entra nel supermercato Carrefour di corso Lodi e in quel paradiso di “cose buone” ruba il pane. Essenziale per un vuoto da chissà quanto tempo. E’ contro la legge? E’ contro la legge morire di fame? E’ legale che in una Milano oggi si perda la dignità per un pezzo di pane? Non si sa chi sia, né le motivazioni per questa indigenza: le forze dell’Ordine non sono state chiamate, il Direttore ha pagato la spesa, il personale tace per non enfatizzare il gesto. Ma quel gesto racconta sensibilità, generosità, condivisione. L’ha lasciato andare «Se hai fame, la prossima volta vieni da me, non rubare»”. Da Milano Today i dettagli “A raccontare l’episodio – a metà tra la disperazione e la stupenda voglia di aiutare il prossimo – è stata una cliente che si è trovata alla cassa proprio quando l’uomo è stato fermato. “Complimenti al Direttore del Carrefour. La Security ha sorpreso un ladro…Aveva rubato del pane e poco altro. Ero io presente – ha scritto sul gruppo Facebook ‘Corvetto, viale Lucania e piazza Bologna’” E sui social molti hanno sottolineato la generosità del Direttore, così raro, purtroppo. Tempo fa in corso Vittorio Emanuele, una donna dignitosamente, senza parole, abbracciava un cartello “Ho fame”. Nessuno o ben pochi si chiedono quanta fame di umanità e di partecipazione custodiscano. Fame e solitudine, ma non è retorica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.