Pubblicata graduatoria Buoni spesa ridotti: si del Comune a 5.404 domande su 10.600

Milano

Sono 5.404, per oltre 15mila persone, le domande di buoni spesa per i cittadini in difficoltà a causa dell’emergenza Coronavirus che a partire dai prossimi giorni verranno finanziate attraverso il bando che si è chiuso lo scorso 17 luglio. Lo ha annunciato il Comune di Milano, spiegando che l’avviso ha seguito le stesse modalità della prima tornata di aprile, attraverso la quale sono stati assegnati oltre 15.800 buoni. Per poter aiutare quante più persone possibile, l’importo dei buoni è stato parzialmente ridotto rispetto ad aprile, e sarà pari a 250 euro per le famiglie fino a 3 componenti e a 500 euro per quelle più numerose. Come modalità di erogazione del contributo, anche questa volta i beneficiari potranno scegliere tra la carta prepagata Soldo e la app Satispay da scaricare sul proprio smartphone. Ai richiedenti verrà data comunicazione in merito agli esiti della loro richiesta agli indirizzi mail o sms comunicati al momento della presentazione della domanda. Nel complesso, alla scadenza dei termini fissati, erano pervenute circa 10.600 domande, ma di queste, in fase di verifica dei requisiti, molte non sono state ammesse, mentre per alcune sono in corso accertamenti. Al processo di controllo delle richieste hanno collaborato la direzione Servizi civici per le verifiche anagrafiche, la direzione Incassi e Riscossione per quelle reddituali e la direzione Sistemi informativi per la gestione dei flussi on line. La nuova graduatoria è online sul sito del Comune al link: https://www.comune.milano.it/web/milanoaiuta/buoni-spesa.

1 thought on “Pubblicata graduatoria Buoni spesa ridotti: si del Comune a 5.404 domande su 10.600

  1. Ciao sono Sri lankesi nome sampath. io 2020 aprile una domanda buona spesa. non arivato buoni sono lavoro poco settimana 3 girno mio codice piscale MNKSPT79H22Z209S. Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.