L’Asco Duomo “Caro sindaco la chiusura di Area C influisce negativamente sul commercio già in profonda crisi”

Milano

In questo momento in cui una Milano, profondamente segnata dal  Covid, rischia di assistere alla chiusura definitiva di molti dei propri negozi anche storici, la decisione del sindaco di tornare alla chiusura di Area C rischia di mettere un carico da novanta sulla crisi vissuta dai commercianti del centro. Per questo Alessandro Prisco, Presidente di ASCO Duomo, scrive al Sindaco  Sala 

Preg.mo Signor Sindaco,

mi perdoni la riflessione, ma ritengo che aver chiuso l’AREA C in questo periodo di grande crisi e scarsissima presenza di autoveicoli in entrata sia stata una pessima idea.

Il 25% dei negozi e pubblici esercizi è ancora chiuso e non sappiamo nemmeno se riaprirà: la Sua iniziativa influisce negativamente su tutto il comparto.

Come Associazione profondamente toccata da questa iniziativa La preghiamo di escludere l’applicazione dell’AREA C nell’ultima settimana di luglio e per il mese di agosto o almeno di limitare almeno gli orari di AREA C stessa.

Nel ringraziarla dell’attenzione Le ricordo i nostri recapiti.

f.to Alessandro Prisco
Presidente ASCO Duomo

1 thought on “L’Asco Duomo “Caro sindaco la chiusura di Area C influisce negativamente sul commercio già in profonda crisi”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.