Per ripartire, Lombardia in tour per raccogliere spunti dal territorio

Lombardia

 Un tour della Lombardia per raccogliere spunti dal territorio e pianificare la ripartenza post-emergenza Coronavirus. ‘Riparti Lombardia’ è l’iniziativa promossa dall’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale per acquisire dalle realtà provinciali una fotografia reale della situazione. “Vogliamo accompagnare le realtà economiche e produttive in questa Fase 2, cercando di interpretare e cogliere in tempo reale necessità ed esigenze”, ha detto il presidente del Consiglio regionale della Lombardia, Alessandro Fermi, in conferenza stampa al Pirellone. Il via ai lavori è in agenda lunedì 18 maggio a Como con il primo incontro; la conclusione del tour prevista per l’8 giugno a Milano. Nel mezzo saranno coinvolte tutte le province della regione, con la collaborazione delle Camere di Commercio locali. “Una iniziativa particolarmente utile che va nella direzione perseguita fin dal primo momento: il dialogo con il territorio è il modo giusto per fare le scelte utili”, ha detto il presidente della Giunta regionale, Attilio Fontana. “Sono certo che potranno uscire contributi e indicazioni utili e auspico che su molte azioni da mettere in campo ci possa essere ampia condivisione”. Sono quattro le richieste pressanti che arrivano dal mondo delle imprese, ha sintetizzato Fermi. “Regole di accesso ai bandi più veloci e semplificate e con un minor numero di certificazioni da produrre; meno burocrazia e procedure amministrative più snelle; tempi di pagamento certi, puntuali e tempestivi; garantire subito l’accesso alla liquidità, requisito oggi fondamentale per ripartire.

Sono punti su cui cercheremo di trovare soluzioni e fornire risposte immediate”. In occasione delle varie tappe provinciali, il Consiglio regionale metterà a disposizione dei territori gli strumenti di analisi e monitoraggio realizzati da Polis-Lombardia a seguito dell’emergenza legata al Covid-19. Sul turismo, settore particolarmente penalizzato, è prevista la collaborazione e il contributo di Explora.Il vice presidente del Consiglio Carlo Borghetti ha sottolineato come l’iniziativa serva “a supportare al meglio” il lavoro dei consiglieri e delle commissioni”in vista delle proposte che saranno formulate per uscire dalla crisi”. La vice presidente Francesca Brianza che ha evidenziato la “cruciale importanza” di questa iniziativa che potrà essere utile “anche una volta usciti dalla fase emergenziale: ci consentirà di pensare a tutti i cambiamenti epocali che sarà necessario predisporre per quanto riguarda ad esempio il mondo del lavoro, la sanità e i trasporti”. Dopo il primo appuntamento di Como (lunedì 18 maggio alle ore 10) che coinvolgerà anche la realtà di Lecco, toccherà venerdì 22 maggio a Brescia alle ore 10 e a Mantova alle ore 15. Lunedì 25 maggio Sondrio alle ore 10; mercoledì 27 maggio Bergamo alle ore 10; venerdì 29 maggio Varese alle ore 10 e Pavia alle ore 15; venerdì 5 giugno Cremona alle ore 10. Gran finale lunedì 8 giugno a Milano alle ore 10, con il coinvolgimento anche di Lodi e Monza Brianza. (askanews)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.