Vicepresidente F.Sala “Migliorano i dati, ma siamo ancora in fase 1. Mobilità arrivata al 42% dei giorni normali”

Lombardia

Il vice presidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala durante la conferenza stampa sull’emergenza coronavirus, che ha avuto luogo ieri, ha annunciato che la giunta lombarda ha approvato due importanti delibere, entrambe dedicate a medie, piccole e micro imprese. La prima mette a disposizione 7.5 milioni, presi da fondi europei ancora nelle casse della Regione, per aiutare le imprese. La seconda congela i termini di progetti  che hanno beneficiato di contribuiti regionali.

Fabrizio Sala ha poi riferito i dati sugli spostamenti rilevati dalle celle telefoniche “Il dato sulla mobilità di ieri è pari al 42% di un giorno normale, la mobilità sta salendo. Avevamo passato un weekend di Pasqua con una mobilità bassa al 25%, martedì siamo risaliti al 40%, di poco superiore alla settimana scorsa, ora siamo al 42%, dobbiamo andare indietro 25 giorni per ritrovare questo dato. Pensiamo sia dovuto alle maggiori attività che si sono rimesse in moto” dopo Pasqua come previsto dall’ultimo decreto del Governo “ma ricordiamo l’appello al distanziamento che abbiamo chiamato ‘solidale’. E’ l’unica arma oggi conosciuta per combattere il Covid”.

Infatti ” a fronte di 232.674 tamponi effettuati i lombardi positivi al Covid-19 sono 63.094, 941 in più di ieri. – ha sottolineato il vicepresidente lombardo – I ricoverati sono 11.356 (-687) da cui sono da aggiungere 1.032 persone in Terapia Intensiva, un calo di 42. Sono stati dimessi 39.098 lombardi dagli ospedali,  +1.439 rispetto a ieri e si sono registrati altri 231 decessi, ora sono 11.608 i cittadini venuti a mancare dall’inizio dell’emergenza.”

“I dati vanno sempre valutati in più giorni, abbiamo alcuni dati che possiamo giudicare migliorativi come quelli sui dimessi e sulle terapie intensive, – ha proseguito Sala -ma ci sono ancora tanti decessi, quindi dobbiamo dire chiaramente che siamo ancora in ‘Fase 1’ ancora nella fase dell’epidemia e più rispettiamo le regole più riusciremo ad abbassare sempre più il tasso di contagio” e “prima scendiamo con il contagio prima entriamo nella ‘Fase 2’ quindi la ‘Fase 2’ dipende da quanto noi siamo capaci di rispettare queste regole e di rallentare in modo più forte l’epidemia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.