Solo 140 vigili schierati da Sala per controlli Pasquetta. De Chirico “Serve app per segnalazioni”

Milano

“Per controllare una giornata cruciale come quella di Pasquetta, il Comune ha ritenuto sufficiente impiegare in servizio di pattuglia solo 140 agenti di polizia locale, un numero irrisorio rispetto ai 3mila uomini di cui è composto il corpo municipale. Anche al netto del personale che è in ferie o in malattia, il sindaco dispone per i controlli un importante numero di vigili, che mi chiedo oggi dove siano. Anche perché Milano ha ricevuto da Regione Lombardia 180mila euro (sui complessivi 460mila euro stanziati per i Comuni), con l’obiettivo di pagare gli straordinari della polizia locale per avere più uomini possibile in strada a effettuare i necessari controlli richiesti dalla diffusione del Covid-19. Come vengono impiegati questi fondi, visto che in servizio c’è sempre lo stesso scarso numero di agenti, oltretutto costretti a doppi turni?”. Lo ha dichiarato in una nota l’assessore regionale alla Sicurezza, all’Immigrazione e alla Polizia Locale Riccardo De Corato. “Nella video intervista con il comandante della PL Marco Ciacci che ha diffuso questa mattina (ieri ndr) su Facebook – ha proseguito l’assessore De Corato – il sindaco Sala ha affermato che oltre alle 70 pattuglie auto sono in servizio agenti in moto e in bicicletta, ma non ha specificato quanti sono. Mi fa piacere che finalmente il sindaco – ha concluso De Corato – scopra l’utilità dei droni per il controllo del territorio, visto che è già da due anni che come Regione li abbiamo inseriti nei bandi di dotazione della polizia locale. Mi auguro che al più presto decida di utilizzare i fondi regionali per mettere in servizio un numero di agenti di polizia locale ben superiore all’esiguo attuale, considerata l’emergenza coronavirus”.

 “Non ci voleva quel genio di Sala, sindaco dell’ovvietà, a capire che nelle giornate di Pasqua e Pasquetta i fermati a Milano avrebbero avuto l’autocertificazione in regola per circolare liberamente. Su 10.039 persone controllate solo 487, meno del 5%, sono state multate” ha commentato Alessandro De Chirico, consigliere comunale di Forza Italia. “Un posto di blocco in piazzale Loreto è pressoché inutile perché anche i più ingenui sanno bene che se si vogliono evitare i controlli basta evitare la circonvallazione esterna e le più grandi piazze di Milano. Mi permetto di suggerire al comandante della Polizia Locale Marco Ciacci d’intensificare i controlli in periferia. Inoltre, il Comune dovrebbe creare un’APP dove qualsiasi cittadino può mandare segnalazioni anonime perché non si tratta di spiare da dietro la finestra, come sostiene Sala nel suo quotidiano video,” ha concluso De Chirico “ma di combattere insieme il nemico invisibile e l’ignoranza di molti che se ne fregano di rispettare le disposizioni anti contagio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.