Gallera: “Trend positivo. Bertolaso, in quarantena, determinato a continuare la sua missione”

Lombardia

L’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera, in video conferenza stampa ha fatto il punto sull’emergenza coronavirus “Un trend di rallentamento c’è se consideriamo i dati in una visione più ampia di giorni. – ha affermato -Questa è la fase in cui bisogna essere ancora più rigorosi perché nel momento in cui qualcosa sta succedendo, nel momento in cui c’è un rallentamento del contagio, magari non giorno per giorno, dobbiamo essere ancora più determinati a resistere, ancora più determinati a restare a casa perché vuol dire che il traguardo non è lontano. …Mi chiedo pure io quando finirà questo incubo tutti i giorni, tutte le mattine quando vedo i dati che ci aiutano a sperare o a vedere una luce sempre più forte in fondo al tunnel. – ha aggiunto l’assessore – L’incubo finirà perché anche le notti più buie alla fine hanno una bella alba: noi dobbiamo solo crederlo fortemente e l’alba arriverà ma dobbiamo resistere perché dobbiamo assolutamente continuare a essere molto rigorosi nei nostri comportamenti”. “A Codogno ‘zero nuovi casi'” ha sottolineato Gallera riferendosi ai dati raccolti ieri nella cittadina lodigiana dove si era verificato il primo focolaio  e dove non si sono registrati nuovi contagi rispetto al giorno precedente.

Riferendosi poi a Guido Bertolaso, consulente della Regione per l’emergenza coronavirus, che ha rivelato ieri la propria positività al covid-19, l’assessore al Welfare ha dichiarato “Ho sentito Guido Bertolaso già tre volte oggi, non l’ho mai trovato così determinato e incalzante sulle cose che sta continuando a fare, il fatto di essere costretto a rimanere a riposo è per lui solo uno stimolo a lavorare di più. Sta bene, al di là della positività e di qualche linea di febbre sta continuando a lavorare in maniera incessante, sente su di sé il dovere morale di concludere il prima possibile questo lavoro per la nostra città e per la nostra Regione”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.