Coronavirus: a Milano nessun posto di blocco ma controlli su negozi

Milano

Al momento, in attesa di direttive precise, a Milano non saranno organizzate cinturazioni o posti di blocco per controllare chi entra ed esce dalla città. Nella seduta del comitato per l’ordine e la sicurezza, presieduto dal prefetto Renato Saccone, a quanto apprende l’ANSA, si è invece deciso di stabilire controlli a tappeto per assicurarsi che negozi e locali rispettino le norme sull’assembramento e sugli orari, dunque facendo in modo che i clienti rispettino la distanza di almeno un metro.
Non è stata una domenica come le altre, ma i milanesi non si sono chiusi in casa in attesa di capire le esatte prescrizioni del decreto del Governo sulla ‘chiusura’ della Lombardia. Nella prima giornata di quarantena con cielo limpido e clima quasi primaverile, in molti hanno deciso di trascorrere la mattina al parco Montanelli, uno dei polmoni verdi della città in pieno centro. Tra padroni di cani, persone che fanno jogging e famiglie con passeggini e bambini al seguito, è sembrata quasi una domenica come le altre. (ANSA).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.