Straniero tira il freno della metro e aggredisce capostazione: lo fermano col taser

Cronaca

Un giovane di 22 anni, originario del Gambia, è stato fermato, non senza fatica,  ieri mattina dalla polizia che ha dovuto utilizzare  il con il taser. Poco prima aveva  azionato il freno d’emergenza di un convoglio della metropolitana di milanese e poi aggredito un capostazione e due agenti intervenuti. Tutto è avvenuto intorno alle 10.40 di ieri, lunedì 2 dicembre.

L’africano per motivi ancora sconosciuti, ha tirato il freno mentre la metropolitana si trovava all’altezza della fermata di San Donato e, una volta sceso sulla banchina, ha aggredito il capostazione. Poi, secondo le prime ricostruzioni, è fuggito verso il deposito Atm di via Impastato dove si è messo a danneggiare i mezzi parcheggiati con pezzi di ferro raccolti sul posto. Quando i poliziotti sono arrivati, ha tentato di aggredire anche loro, colpendone anche uno con un pezzo di metallo.

A questo punto è stato utilizzato il taser “ma senza alcuna conseguenza fisica” per il giovane,  secondo quanto riferito dalla questura. Lo stesso è stato poi arrestato per resistenza ed è indagato con l’accusa di danneggiamento aggravato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.