Arrestati i ‘Bonnie e Clyde’ delle rapine ai taxisti

Cronaca

Certo insieme formavano una coppia di rapinatori diciamo…alla ‘Bonnie e Clyde’, ma per i due, Alfonso Agosto, di 51 anni, e Veronica Miliani, di 47, entrambi tossicodipendenti, la carriera da banditi è ben presto terminata senza grande clamore. Sono infatti finiti in manette dopo aver messo a segno un colpo a averne tentato un altro ai danni, in entrambi i casi, di taxisti. Gli investigatori sospettano però che i due possano essere gli autori seriali di svariate altre rapine a conducenti di taxi ed esercizi commerciali.

Il copione si ripeteva sempre uguale: la Miliani si occupava di fermare un taxi che stava passando sulla strada, ma, appena  l’autista accostava per farla salire, subito si presentava l’uomo, armato di coltello e metteva a segno la rapina., minacciando il taxista e la propria complice, come se fosse una semplice cliente giunta lì per caso. La donna, una volta allontanatosi il rapinatore, fingeva di fuggire terrorizzata, ma la visione di un video ha permesso agli investigatori di cogliere alcuni gesti d’intesa tra la coppia e ha tradito la loro complicità.

Entrambi, come hanno raccontato gli agenti del Commissariato Porta Genova, sono cocainomani e  pregiudicati. Sono stati arrestati su ordinanza del gip di Milano con l’accusa è di aver rapinato il 29 agosto scorso, in via Arena, un taxista  di circa 500 euro di incasso,  e di averci provato ache con un altro il 16 ottobre in via Scaldasole, senza però riuscirci a causa della  reazione del taxista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.