Centrale, con un congegno di clonazione carte di credito carpivano i codici Pin

Cronaca

L’ultima furbata di due romeni che non sono passati inosservati alla Polifer in Stazione Centrale. Gli agenti hanno notato che su una delle macchinette della stazione era stato posizionato il congegno e dopo un’ora di appostamento hanno visto i due uomini poi arrestati avvicinarsi al terminale per rimuovere il dispositivo, cercando di passare inosservati. Una volta fermati i due sono stati trovati in possesso di due schede con banda magnetica, presumibilmente necessarie alla clonazione delle carte e di una transazione bancomat di 6 mila sterline. Il metodo era ingegnoso. Avevano installato un particolare congegno (skimmer) in una macchinetta automatica per l’acquisto di biglietti dei treni in stazione centrale, in modo da poter ‘leggere’ le carte di credit dei viaggiatori e, con microcamera, carpirne i codici Pin. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.