Via Clitumno. De Chirico (FI): zona franca di illegalità

Milano

Sono stato contattato da alcuni abitanti dello stabile di via Clitumno, 11 per il grave stato di degrado e d’illegalità residente nello stabile privato. Siamo a pochi passi da via Arquà, periferia Nord-Est di Milano. Per anni ai residenti sono state fatte promesse da parte di politici che poi si sono disinteressati di loro senza fare nulla di concreto. Su 83 appartamenti, una quindicina risultano occupati abusivamente e per molti altri non si sa chi ci sia all’interno. Con alcuni agenti del Commissariato di Villa San Giovanni ci siamo avventurati sulle traballanti scale, nei sottotetti non a norma abitabilità e nelle cantine allagate. Ovunque rifiuti, moto e biciclette abbandonate.

Da alcune finestre socchiuse siamo stati osservati dagli spacciatori. Le persone perbene che vivono lì, insieme a nuovi proprietari – sul modello del condominio di via Porpora 161 – hanno pronto un progetto di recupero dell’intero stabile che è al limite dell’agibilità. Ho garantito all’amministratore condominiale che lo supporterò per quanto di mia competenza, promettendogli di non lasciarlo solo. È tempo che a Milano si dica basta all’illegalità imperante che genera ghetti come questo, dove vivono anche molti stranieri desiderosi di integrarsi. Solo una virtuosa sinergia fra Forze dell’Ordine e privati consentirà un completo recupero delle periferie degradate.

Alessandro De Chirico
Consigliere Comunale
Forza Italia Milano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.