Agenti Polfer aggrediti a calci e pugni da pusher a Rogoredo: 2 arresti

Cronaca

Quattro arresti della Polfer nelle stazioni milanesi. Martedì scorso, a fine mattinata, gli agenti hanno arrestato due marocchini, di 38 e 45 anni, alla stazione di Rogoredo. I due erano intenti a spacciare droga ad alcuni tossicodipendenti e hanno subito cercato di fuggire colpendo gli agenti con calci e pugni, ma questi sono riusciti comunque  a immobilizzarli e arrestarli. A causa dell’aggressione uno degli agenti ha avuto 10 giorni di prognosi. I due pusher avevano con sè 34 grammi di eroina, 4 di cocaina, 387 euro in contanti in banconote di piccolo taglio, materiale per il confezionamento dello stupefacente e un bilancino di precisione. Già nel febbraio 2016 uno dei due marocchini era stato trovato in possesso di oltre 800 grammi di cocaina e 1,3 kg di eroina ed era stato arrestato per spaccio di stupefacenti.

Nella stazione di Porta Garibaldi poi gli agenti della Polfer all’interno del bar hanno arrestato un uomo che poco prima aveva rapinato un ambulante in piazza Freud, riuscendo a bloccarlo nonostante l’uomo abbia opposto resistenza.

Infine nella Stazione FNM Milano Domodossola, un poliziotto libero dal servizio, che a bordo di un treno era intervenuti per sedare una lite tra due persone, è stato colpito con un pugno in faccia da uno straniero che è poi fuggito tra i binari in direzione Milano Cadorna. Gli agenti della Stazione Milano Bovisa hanno subito attivato le procedure di emergenza, riducendo la velocità dei treni, e sono riusciti a  intercettare il fuggitivo. Vedendo sopraggiungere la polizia, l’uomo si è aggrappato a un locomotore che transitava a bassa velocità. Poi è saltato dal treno in movimento ed è rovinato a terra, i poliziotti sono così riusciti ad arrestarlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.