Sala stanzia 10 milioni per nuove piste ciclabili. De Pasquale (F.I) “La solita incapacità di fare manutenzione”

Milano

Tutti abbiano capito che le piste ciclabili firmate Pisapia sono intoccabili. Grande Sindaco, grande stratega, premiato con una valanga di voti anche, immagino, per quelle piste ciclabili, quelle rastrelliere, quella mappa, insomma, che doveva rendere felici gli ambientalisti, sfoltire il traffico, purificare l’aria. Naturalmente in mente Pisapia e seguaci. Ma l’idea è talmente efficace che Sala, sempre alla ricerca di soldi e di sponsor, stanzia 10 milioni per nuove avveniristiche piste ciclabili. Un progetto da fare invidia ad Amsterdam, da rendere protagonista Milano nel consesso europeo. Ma le piste di Pisapia non si toccano, devono restare per testimoniare la sua genialità. Parrebbe che fosse così, considerata la situazione da ciclocross a ostacoli che presentano oggi. Piste che si perdono nel nulla, interi tronconi pieni di buche, radici che emergono disordinatamente, segnaletica insufficiente, rastrelliere rotte che hanno falcidiato i posti auto, spesso traffico in tilt su un manto stradale dissestato. Ma anche chi ama la bici osserva quanto pressapochismo usi la Giunta, soprattutto quanto sia assente la manutenzione e l’attenzione. Scrive Ciclolobbisti “Via Alzaia Naviglio Pavese diventa a senso unico e non può essere percorsa in bici per rientrare Milano. Comune di Milano la pista ciclabile del Naviglio Pavese dovrebbe proseguire (almeno) fino alla Darsena. L’intervento non appare particolarmente costoso, lo spazio c’è, occorrerebbe solo ri-organizzarlo!”  Ma il riordino e la manutenzione non appartengono alla volontà di questa amministrazione.

«Come strade e marciapiedi», spiega il capogruppo di Forza Italia Fabrizio De Pasquale a Libero, «anche le piste ciclabili scontano l’incapacità di fare manutenzione propria di questa amministrazione, che per altro costruisce ciclabili ovunque con la sola finalità ideologica e per accontentare i propri supporter ambientalisti». Dello stesso parere è anche la Lega. «Milano così com’è non è fatta per le piste ciclabili», commenta Massimiliano Bastoni, consigliere comunale e regionale in forza al Carroccio. «Creano difficoltà a chi usa la macchina e, così come sono ridotte, mettono anche in pericolo chi va in bicicletta Ma questa amministrazione è cieca: prima di andare ad investire soldi su nuove piste ciclabili, dovrebbe pensare a riparare quelle vecchie».

1 thought on “Sala stanzia 10 milioni per nuove piste ciclabili. De Pasquale (F.I) “La solita incapacità di fare manutenzione”

  1. La volontà di questa amministrazione la si può estrinsecare dalla caratteristica della pista ciclabile del naviglio pavese. Si può solo uscire. A buon intenditore poche parole.
    Al nostro sindaco non è mai interessata la nostra incolumità e lo dimostra quotidianamente.
    Infatti, con i milioni che vuole spendere per le nuove piste, dimostra che i soldi ci sono ma che non li sa spendere tanto pagano i cittadini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.