Ancora una frenata improvvisa in metro. ATM deve spiegare e risolvere problema

Fabrizio c'è Milano
Anche stamattina a Cassina de Pecchi si é verificata una frenata improvvisa della linea M2. Due i feriti. Era già successo sabato a Cadorna e nei giorni precedenti sulle linee M1 e M2.
Le giustificazioni di ATM secondo cui si tratta di errori umani dei macchinisti non tengono più: non é possibile che gli autisti siano improvvisamente diventati tutti incapaci e distratti.
Si tratta di problemi connessi coi nuovi treni o col sistema di segnalamento. I sindacati hanno lamentato scarsa managerialità della catena di comando che gestisce le linee sotterranee. Inoltre le procedure seguite dopo gli incidenti hanno dimostrato molti ritardi e incertezze.
Esigiamo fino da oggì in Consiglio Comunale risposte da Granelli e da Atm per conoscere i motivi per cui si moltiplicano frenate e stop improvvisi che determinano situazioni di panico e di rischio.
Prima di qualsiasi aumento del biglietto occorre garantire un servizio efficiente e sicuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.