Disagi di M4, richieste e risultati

Milano

Primo risultato dopo la Commissione Consiliare Sopralluogo congiunta Enti Partecipati e Mobilità (la prima dopo 5 anni) ai Cantieri M4. Al Comitato San Vittore, Carducci, é arrivato il cronoprogramma, relativo  alla loro stazione.  Ci sono voluti  due anni di richieste, Commissioni su Commissioni, una lettera di Fabrizio De Pasquale al Sindaco Sala.

M4 lo ha anche esplicitamente promesso ai referenti di  De Amicis, il Comitato Foppa Dezza Solari è in attesa  e si spera arrivi il cronoprogramma generale per tutte le stazioni, così finalmente si cercherà di capire quando avverranno le attività e quali sono i ritardi.

Forse è una vittoria di Pirro, da poco avevamo saputo dai giornali che non potevano esibire alcun cronoprogramma sin tanto che non veniva chiuso il bilancio M4, su cui interferiva la crisi Astaldi.

E fra le richieste era quella no cost e facile da esaudire. Ma il 26 Febbraio i Consiglieri  Comunali in marcia  per sei chilometri avanti e indietro da San Vittore a De Amicis e Vetra  hanno potuto ben constatare la situazione e capire quanto  residenti e commercianti  vogliono.

Specchi anti capitomboli dove curvano le cesate, se non vedi chi ti viene incontro certo cadi, e avviene spesso, specchi per vedere chi in questi pertugi che confinano con le cesate ti viene dietro, più illuminazione, perché la sera c’è da avere paura e i  malintenzionati hanno vita facile, si acquattano protetti e via con i furti.

Siamo alle richieste di minima, come la manutenzione delle cesate. Ma qui l’argomento è dolente, bisogna completare perché in alcuni punti di De Amicis ci sono solo reti di protezione, un invito a far diventare gli spazi giardinetti per toilette maleodoranti. Insopportabile!

Bisogna completare la segnaletica che  per i negozi di Foppa 8, 5 e 7 e d’angolo con Coni Zugna non c’é. E non c’è in De Amicis e Piazza Vetra. Non li hanno visti? E quanti altri ce ne sono?  Poi bisogna assolutamente pulire e manutenere. La buona idea della vestizione delle cesate, promossa con workshop, lavori proposti da molti cittadini, votazioni  da parte di tanti altri, naufraga nell’imbrattamento, negli strappi e nell’usura del tempo. Dopo due anni era da prevedere. E c’è un budget, quindi?  Sono richieste che chiamo di minima, come l’incremento dei mezzi lungo la tratta, con la  50 e il 14 che a volte passano ogni 15, 18 minuti.E i vigili, dove sono? Dovrebbero controllare i tanti che viaggiano contro mano e  i mezzi che passano intorno ai cantieri nei sentierini  10 allora, come se fossero a Le Mans.

Per cortesia velocemente, Prima che la città “cominci a sgretolarsi”, dice Calvino sulle cesate di via Foppa 4.

Delle misure che io chiamo per sopravvivere, a partire dai bandi per i commercianti, parleremo nella prossima puntata.

Orietta Colacicco

2 thoughts on “Disagi di M4, richieste e risultati

  1. Proprio ieri pomeriggio é arrivato il Cronoprogramma al Comitato Foppa Dezza Solari. Stiamo esaminando, qualcosa non va e abbiamo già chiesto chiarimenti.
    Orietta Colacicco

  2. Che riaprino i bandi per i rimborsi per la sostituzione degli infissi visti i rumori insopportabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.