Viaggio nella tradizione culinaria meneghina Al Ristorante Biffi torna il menu storico del 1905

Milano

 Il Biffi – Ristorante in Galleria ospita dall’8 al 25 marzo, un pezzo della sua storia e di quella di Milano: il Menu giornaliero del 1905, con illustrazioni di Luigi Capretti, conservato presso la Civica Raccolta delle Stampe “Achille Bertarelli” del Castello Sforzesco che dispone di una sezione dedicata ai Menù con oltre diecimila esemplari ed è la più vasta conservata presso un ente pubblico in Italia.In mostra, la stampa originale della Carta del 31 agosto 1905, un giovedì con le proposte tipiche del tempo: risotto alla milanese, tortellini in brodo, piatti freddi, minestre, lessi, arrosti e per finire composte e paste e la copia del retro del menu con la lista dei vini e dei liquori più “di moda” negli anni della Belle Époque: champagne,  vini nostrani e altre rinomate etichette europee. Tra Ottocento e Novecento, a Milano si respirava un’aria nuova grazie a scoperte e invenzioni che contribuivano al diffondersi di un senso di ottimismo: l’arrivo dell’illuminazione elettrica, la radio, il cinema, la pastorizzazione e il vaccino per il colera.

La prima auto a due posti apparve, per la prima volta al mondo, a Milano proprio nel 1905, e nello stesso anno a Milano si diede inizio alla prima produzione in serie della macchina da caffè espresso. Il “Biffi in Galleria” si trova dove nacque nel 1867, oltre 150 anni fa. Si dice che la storia di un popolo e di una città passi per la tavola. L’iniziativa del Biffi assume un valore che va oltre la semplice esposizione offrendo la possibilità di partire per un viaggio alla scoperta della tradizione culinaria milanese e di approfondire la conoscenza di usi e abitudini del passato. Oggi il Ristorante ripropone ai suoi ospiti alcuni dei piatti presenti  sulla storica lista del 1905 come la tipica costoletta e il risotto alla milanese, cucinati e preparati secondo le ricette originali.

 8-25 marzo; tutti i giorni dalle ore 12 alle 22.00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.