Finti permessi di soggiorno, arrestate 8 persone di cui 3 pubblici ufficiali

Cronaca

Milano 16 gennaio – Errare è umano, diceva qualcuno, ma sbagliare da rappresentanti della legge per agevolare gli extracomunitari è davvero inqualificabile. Eppure succede: la cronaca è carente se deve descrivere le motivazioni, rimane la constatazione di una connivenza difficile da capire. Ansa segnala “Otto persone sono state arrestate dalla Guardia di Finanza di Monza, con la collaborazione della Polizia di Stato di Milano, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare (quattro in carcere e tre ai domiciliari) emessa dal Gip di Monza con accuse a vario titolo per associazione a delinquere finalizzata a far ottenere illegalmente permessi di soggiorno a cittadini extracomunitari, falso, corruzione e abuso d’ufficio.” Le accuse sono gravi, il quadro fotografa reati reiterati, organizzati. Tra gli arrestati, anche tre pubblici ufficiali: un ispettore della stessa Guardia di Finanza di Monza, un sovrintendente della Polizia di Stato in servizio a Milano e un messo comunale del Comune di Monza.
Pare che dal 20166 durante un controllo un esercizio commerciale di Seregno (Monza) effettuato dalle Fiamme Gialle, sia iniziata l’inchiesta

Olga Molinari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.