Il Toro ferma il Milan. Pari nel derby di Radice.

Sport

Milan-Torino 0-0

Finisce in parità il derby di Luigi Radice. L’ex giocatore e allenatore di Milan e Torino si è spento in settimana all’età di 83 anni, tutti lo ricordano con affetto per il giocatore, l’allenatore e soprattutto l’uomo che è stato, un uomo d’altri tempi a cui piaceva guardare alla crescita futura e innovativa del calcio. Ciao Gigi.

Per il Milan, sotto gli occhi del neo acquisto brasiliano Paquetà appena sbarcato a Milano e presente a San Siro, si prevedeva una partita tosta in tutti gli aspetti e così è stato. Un Toro in stile militare, che esegue alla perfezione i dettami del suo allenatore, un Toro fisico e tecnico, di quantità e qualità, capace di pressare in maniera asfissiante i rossoneri per almeno un’ora e che mostra trame interessanti.
Nel primo tempo servono due interventi da 6 milioni all’anno di Donnarumma, il primo sulla fucilata di testa da 5 metri di Iago Falque è qualcosa di eccezionale. Il Milan non vuole certo sfigurare e, nonostante il miglior approccio alla gara dei granata, risponde ai colpi soprattutto ribaltando velocemente l’azione. Le scelte sbagliate, specialmente di Higuain, in fase conclusiva vanificano però le occasioni del possibile vantaggio.
Il Diavolo è come un pugile che sta lì, prende i colpi ma cerca di controllare l’avversario per poi uscire sulla distanza e cominciare a boxare seriamente nelle ultime riprese. Il Toro infatti scende in campo più convinto anche nel secondo tempo ma pericoli non ne crea ed ecco che allora il Milan prende la scena impadronendosi del centro del ring. Col Torino all’angolo il Milan sferra colpi a raffica, alcuni sono da potenziale ko come quello di Cutrone da due passi che però l’attaccante manda incredibilmente fuori graziando Sirigu. Il knockout non arriva e nel calcio, a differenza di quanto succede nel pugilato, non si vince ai punti, servono i gol.

Il Milan è sempre in situazione d’emergenza, molti titolari fuori, difesa reinventata con Abate e Zapata centrali, Higuain non al meglio, tutti fattori che impediscono di poter avere grandi pretese dai rossoneri. Nonostante questo il Milan continua ad essere vivo, le prestazioni sono di ottimo livello pur con tutti i limiti del caso. C’è però un aspetto su cui si deve migliorare a prescindere da ogni alibi, quello delle situazioni offensive in parità e superiorità numerica. Il Diavolo infatti anche contro il Torino sciupa troppe occasioni ghiotte che arrivano da questa situazione di gioco, c’è troppo spesso una scelta sbagliata sulla conclusione e sull’ultimo passaggio e l’ottimo Gattuso è chiamato a risolvere anche questo problema.

Analisi tattica.

Milan 4-4-2. Torino 3-5-2.
Il Torino si presenta compatto, pressing asfissiante e chiusura di tutte le linee di passaggio che impediscono le transizioni rossonere. Quando deve sviluppare la squadra granata passa sempre da Baselli che allarga o cerca le punte sulla verticale, mandando le mezzali ad inserirsi negli spazi.
In mezzo al campo anche il Milan pressa e la partita è molto fisica. I rossoneri per un’ora non riescono a far funzionare il giropalla e trovano le occasioni solo quando ribaltano l’azione con la verticale veloce. Negli ultimi 20 minuti il Toro cala e il Milan riesce a trovare gli scambi in velocità per attaccare l’area avversaria.

Festa per i 50 anni della Curva Sud Milano

La Curva Sud Milano festeggerà 50 anni domenica 16 dicembre 2018, giorno del 119° compleanno del Milan, con una festa spettacolare all’Arena civica di Milano, Viale Byron 2, Milano.
È il primo gruppo d’Italia a spegnere 50 candeline.

Per tutte le info segui la pagina ufficiale di Facebook:
Festa Curva Sud Milano – 50 Anni da Ultras

È una festa per tutti i tifosi rossoneri, dai più grandi ai più piccoli e per le famiglie, una festa per chiunque abbia il Milan nel cuore.
I biglietti sono in vendita presso tutte le ricevitorie Vivaticket e online su @vivaticket_it al prezzo di 10€ + prevendita, ridotto per under 14 e over 65 anni 1€ + prevendita e il ricavato, tutto rendicontato, andrà interamente in beneficenza all’associazione ONLUS per bambini dei comici Ale&Franz ” Ale e Franz and friends”.
Apertura cancelli alle ore 12:00 con street food e un’ampia area giochi con gonfiabili e giochi a tema sulla pista di atletica aperta sia prima che dopo la partita tra Glorie del Milan, Ultras e Tifosi VIP rossoneri.
La lista degli invitati speciali è molto lunga. Hanno già dato conferma:

FRANCO BARESI
CHRISTIAN ABBIATI
MASSIMO AMBROSINI
ROBERTO “DUSTIN” ANTONELLI
ANGELO CARBONE
ANGELO COLOMBO
DANIELE DAINO
STEFANO ERANIO
ALBERICO EVANI
VALERIO FIORI
DIEGO FUSER
FILIPPO GALLI
GIOVANNI GALLI
MAURIZIO GANZ
FEDERICO GIUNTI
MARK HATELEY
GIUSEPPE INCOCCIATI
GIANLUIGI LENTINI
MARCOS CAFÙ
DANIELE MASSARO
ROBERTO MUSSI
STEFANO NAVA
NELSON DIDA
MARCO PINATO
SEBASTIANO ROSSI
CLARENCE SEEDORF
GIOVANNI STROPPA
MAURO TASSOTTI
RUDY TAVANA
PIETRO PAOLO VIRDIS

Franz di Ale e Franz -Attore
Massimo Boldi -Attore
Giorgia Palmas -Showgirl
Max brigante -Dj
Andrea Mazzantini -Dj Rds
Petra Loreggian -Dj Rds
Germano Lanzoni (gegio) -Speaker ac Milan
Alessandro Betti -Attore
Daniele Bossari -Presentatore
Carlo Pellegatti -Giornalista
Mauro Suma -Dir. Milan TV
Renato Pozzetto -Attore
Carlo Gorla -Dir. News Mediaset
Jake La Furia -Rapper
Leonardo Manera -Attore
Luca Serafini -Giornalista
Rkomi -Rapper
Ernia -Rapper
Bobby G -Rapper
Ju-Nino -Rapper

Tifi Milan? E allora come fai a mancare?
Ci vediamo tutti alla festa.

Andrea Mutti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.